lunedì 6 marzo 2017

Recensione in anteprima: Hackerami il cuore di Fina Sanfilippo


Esce domani il nuovo romanzo di Fina Sanfilippo, che ho avuto il piacere di leggere in anteprima e di cui ora vi parlo. Pronti a scoprire cosa ne penso? Bene, mettetevi comodi perché ho cercato di essere breve ma non credo di esserci riuscita!


Una minaccia li farà incontrare.
Una bugia potrebbe dividerli per sempre.

John Sebastian Spencer è un nuotatore olimpionico. Bello e arrogante, è abituato ad avere sempre il controllo su ogni aspetto della sua vita. Da sempre rifiuta ogni tipo di legame affettivo con le donne, perché convinto che l'amore renda deboli, vulnerabili. Per lui contano solo i suoi nonni e la sua carriera, tutto il resto è destinato ad essere solo di passaggio.
Ma se all'improvviso la sua vita, e quella della sua famiglia, fossero messe in pericolo da un cracker sconosciuto?
Per la prima volta non è lui ad avere le redini del suo destino. Tutto dipende dall'unica persona in grado di aiutarlo.
Ma se lei fosse anche la sola in grado di scalfire la corazza in cui ha chiuso il suo cuore?
Sarà disposto a rischiare pur di scoprire chi lo sta minacciando?


Antonietta Berardi ha realizzato il suo sogno. Si è trasferita a New York per inseguire la sua aspirazione: diventare un hacker. Oggi è una delle esperte informatiche più quotate in circolazione.
Ha dedicato tutte le sue energie al lavoro, trascurando così la sua vita privata.
Ma nonostante sia una ragazza indipendente e realizzata sogna il grande amore.
E se quell'amore si nascondesse in due occhi color smeraldo?
Due occhi che nascondono un anima tormentata, che aspetta solo di essere salvata. Antonietta è una donna forte e sincera, ma non pensa di essere la donna adatta ad aiutare John.
Eppure non ha scelta... il fato ha deciso per lei. Perché quando i sentimenti entrano in gioco è impossibile tirarsi indietro.


Desiderio e pericolo si mescolano in un intreccio unico ed emozionante.
John e Antonietta cosa faranno?
Rimarranno aggrappati al passato o seguiranno il loro destino?



“A volte si ha la fittizia convinzione di essere al di sopra del destino, di avere il potere di scegliere nel grande schema della vita. Volente o nolente, il fato ci conduce sempre ovunque voglia.”

Il destino è il filo conduttore di questa storia, gioca con le vite dei nostri protagonisti, li fa incontrare, rimescola le carte e scoppia prepotente.

John è un nuotatore, il migliore. È uno sportivo e come tale non è abituato a perdere, ad accettare compromessi, ad abbassare la testa. John è abituato invece alle donne, alla conquista facile, alle notti di sesso. Poi un giorno John viene messo con le spalle al muro ed è costretto, suo malgrado, a chiedere aiuto, a fare tutte quelle cose a cui non è avvezzo.

Antonietta, Nietta per gli amici, è una giovane donna che dall’Italia, per amore dei suoi studi e delle sue passioni, si è trasferita a Brooklyn e ha realizzato il suo obbiettivo: lavorare alla N.Y.H Corporation. È una nerd e se ne vanta, non si nasconde, finché non incontra una persona che sconvolgerà la sua vita.

“Era bella, dannatamente bella. Ma era ciò che non si vedeva a primo impatto ad affascinarmi di più. Il suo animo gentile, il suo gran cuore, la sua intelligenza.”

John e Antonietta, per colpa di un cracker sono costretti a lavorare insieme, fianco a fianco e per quanto questa è l’ultima cosa che vorrebbero il pericolo li avvicina. Dovranno far fronte comune, dovranno imparare a conoscersi, a vincere le diffidenze, le paure. Lotteranno allo stremo delle loro forze contro quel sentimento che, giorno dopo giorno, rischia di venir fuori. 

John la introduce nel suo mondo, in un mondo di sfarzi, feste e champagne a cui lei non è abituata. Al quale non si vuole abituare. Nietta dal canto suo imparerà a lasciarsi andare, a conoscere e riconoscere quell’amore forte, brutale e passionale che c’è in lei. Ma soprattutto tirerà fuori il vero lato di John. Quello che lui nasconde, quello che lei, da brava hackers riuscirà a tirare fuori.

E quando sembra andare bene, quando ti sembra di poter tirare su sospiro di sollievo, una nuova minaccia, salta fuori, allontanando John e Nietta, forse in maniera definita.

“Ascolta ragazzo. L’amore è un sentimento puro, immenso, forte nelle sue fragilità. Non bastano le farfalle nello stomaco o il batticuore per far sì che duri. Serve dedizione, sacrificio e rispetto. Non fermarti al primo ostacolo, lotta per questo sentimento.”

Con questo libro ho ricordato cosa significasse leggere senza interrompersi mai. Ho avuto il piacere di riscoprire questa autrice e la sua capacità di incollarti alle pagine del suo romanzo, a voler scoprire di più. La scrittura è fluida, lineare, diretta. Nessun tentennamento, nessuna pausa noiosa. 

Preparatevi perché in questo romanzo troverete tutto. L’amore, il mistero, la paura, le debolezze e la forza. Quell’amore che ti fa commettere errori, che a volte di fa prendere delle decisioni egoistiche, che ti fa arrabbiare, ma che ti riporta sempre sulla giusta strada.

“Si poteva morire pur continuando a respirare?”

I miei complimenti all’autrice che è riuscita a creare un intreccio degno di nota, uno sfondo accattivante. Ammetto che alla fine, quando il colpevole è venuto fuori, sono rimasta a bocca aperta. “È un genio”, mi sono detta.

Gli amici, i nonni, persino il cane con il nome strano, sono fondamentali per la storia. Hanno il giusto spazio, non invadono ma accompagnano i protagonisti in questa avventura che li porterà alla felicità. Quella vera. Quella senza compromessi.

Ora io lo chiedo, anzi lo pretendo a gran voce: Tira fuori la storia di Federica e James. È un ordine!



4 stelle e mezzo.

Nessun commento:

Posta un commento