martedì 7 marzo 2017

Io leggo Malpas perchè... 6° Tappa blogtour ''The Protector'' di Jodi Ellen Malpas


Piccolo scrigno,
ecco qui con la tappa del blogtour del romanzo di Jodi Ellen Malpas precedentemente recensito. Venite a scoprire perché leggo Malpas...



Ava è stata chiamata ad arredare alcune stanze di una lussuosissima dimora londinese. Il proprietario, Jesse Ward, ha chiesto di lei personalmente. Ava si presenta all’appuntamento aspettandosi un vecchio aristocratico e invece si ritrova davanti un uomo giovane, pericolosamente bello e molto sicuro di sé. Fin da subito è chiaro che Jesse sa come ottenere quello che vuole, e adesso vuole lei. È sensuale e prepotente, dominante e irragionevole. Ma le ha mostrato anche il suo lato più debole e tormentato e, per non dover soffrire, Ava non ha altra scelta che lasciarlo. Jesse però è un uomo da cui è impossibile fuggire. E ora lei è determinata a far luce sul suo misterioso passato, anche se questo significa stargli molto vicino, e lasciarsi trascinare ancora una volta nel vortice della passione.







La nostra amata Jodi è approdata in Italia con il suo Lord del maniero, Jesse Ward.  Un uomo impossibile, maniaco del controllo, polemico e nevrotico. Se non ha il controllo della situazione, correte ai ripari donne!

''TRE...DUE...UNO...ZERO BABY''

Ok, stavo mentendo! Jesse Ward è sensuale, sexy e con un passato che lo tormenta. Il suo passato è un bagaglio enorme che si porta dietro e condiziona il suo vivere. Ava è una donna forte e indipendente. Quando conosce Jesse è spaventata dall'essere l'oggetto della sua ossessione, ma quest'uomo le entrerà dentro al cuore in modo indelebile. Jesse è vero maschio alpha, ma ha delle debolezze. Entrambi, durante l'arco dei tre libri, sono cresciuti molto sia nei comportamenti che nei sentimenti. Ho amato questo libro che Jodi, con la sua scrittura, ha reso indimenticabile.


Livy si accorge di lui non appena fa il suo ingresso nel bar. Quegli occhi, di un azzurro intenso, la distraggono a tal punto che non riesce a prendere la sua ordinazione. Quando se ne va, è convinta che non lo rivedrà mai più. Ma si sbaglia. Su un tovagliolo c’è un messaggio per lei. Tutto quello che lui le chiede è una notte: per venerarla. Senza sentimenti, senza impegno, pensando solo al piacere. Un’offerta difficile da rifiutare… E all’improvviso tutte le difese di Livy sono azzerate: Miller Hart è ricchissimo, supersexy e sa portarla a vette di piacere mai raggiunte prima. Ma Livy si accorge pian piano che dietro il mondo patinato di quell’uomo, fatto di auto di lusso, abiti firmati e un appartamento elegante, si nasconde un segreto…

Miller sa che tutto quello che ha nella vita non se l’è meritato, ma con Livy sarà diverso. Però deve riuscire a proteggerla a ogni costo da ciò che li circonda: i suoi peccati, i suoi nemici, e soprattutto se stesso. Eppure il suo oscuro passato non è l’unica minaccia che rischia di compromettere il loro futuro insieme…


Approda così il secondo romanzo di Jodi, la ONE NIGHT TRILOGY. In questa trilogia troviamo Miller Hart, un uomo con un disturbo ossessivo compulsivo che fa paura! Per quanto sono disordinata io, non sopravviverebbe neanche mezza giornata nella mia camera. Per chi lo ha letto, non sarà un mistero il motivo di questo sua maniacale ossessione di ordine. Livy è una ragazza semplice amante delle converse che vive con la nonna.

''Probabilmente il peggior americano con cui abbia insultato la mia bocca. M.''

A molte lettrici non è piaciuto Miller e affermano che il Lord, sopra citato, sia stata una lettura più coinvolgente. Mi dispiace, ma devo dissentire. Ho adorato Miller Hart in tutte le sue sfaccettature, ammetto che a volte i suoi comportamenti li ho odiati, ma credetemi ragazze vale la pena di leggerlo! La mia scena preferita appartiene all'ultimo volume: i calzini spaiati.



La gente pensa di sapere chi è Camille Logan: una figlia di papà, bella, viziata e con un conto in banca che le permette di fare la vita che vuole. Ma Camille ha deciso di liberarsi dai legami familiari e di cavarsela da sola. Proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, però, le conseguenze di alcuni affari intrattenuti da suo padre con persone senza scrupoli minacciano la sua serenità. In bilico tra risentimento e paura, Camille deve anche proteggersi dai sentimenti burrascosi che le suscita l’ex cecchino pagato dal padre per difenderla…

Jake Sharp ha commesso un unico errore sul lavoro, e le conseguenze sono state devastanti. Da allora ha giurato a se stesso che non accadrà mai più nulla di simile. Quando ha accettato l’incarico di guardia del corpo di Camille Logan, pensava si trattasse di un lavoretto semplice, ma si sta rendendo conto di essersi sbagliato. Ben presto il lavoro e i sentimenti si accavallano e, nonostante Jake conosca il rischio che si annida dietro questa ambiguità, Camille gli sta facendo perdere la lucidità, e per un militare questo è inaccettabile…


Ed eccoci arrivate all'ultimo romando di Jodi pubblicato. Se avete letto la mia recensione direi che il motivo per cui ho amato questo libro è abbastanza chiaro: Jake Sharp.
Jake Sharp è un ex cecchino della SAS con incubi che lo tormentano ogni notte dal suo ritorno dalla guerra. Fa strage di cuori e dopo una serata di puro sesso, la donna fortuna ritorna a casa.
È un uomo sexy, potente e che incute timore, ma ispira anche tanto tanto sesso!  

''Voglio che mi baci, mi scopi, mi entri dentro con il suo corpo potente''

Camille Logan non può essere più diversa dalla facciata che costruiscono i giornali, rendendola una ragazzina viziata con un bel faccino. È una donna forte, caparbia che non si lascia abbattere facilmente. Una donna adatta a Jake. Con questo libro, la nostra Jodi si è superata! Ti tiene incollata alle pagine e quando arrivi alla fine non vuoi abbandonare i due protagonisti.

Adesso, avete più o meno capito perché leggo Jodi? È una scrittrice fenomenale, da vita a personaggi contorti, veri alpha che sprigionano sesso da tutti i pori, ma che una volta incontrato l'amore sono irresistibili! Le donne di Jodi sono femmine di carattere, prendono decisioni, prendono posizione contro i loro stessi uomini pur di far valere le loro idee. Leggete, leggete questi romanzi, non ve ne pentirete!

A presto,
la vostra Alexia.

Nessun commento:

Posta un commento