lunedì 2 gennaio 2017

Recensione ''La mia rivincita'' di Arianna Gallo

Buongiorno Scrigno,

ecco a voi la recensione del romanzo di Arianna Gallo, La mia rivincita. Un romanzo che mi ha piacevolmente colpito!





TITOLO
: La mia rivincita 

AUTORE: Arianna Gallo

EDITORE: Gilgamesh Edizioni

GENERE: Contemporary romance

PREZZO: 1 ,99 (ebook)








Nessuno dovrebbe perdere le persone a cui tiene di più. Dopo non si è più gli stessi.
È quanto accade a Paolo, un giovane ragazzo che durante quella che dovrebbe essere per lui l'età più bella, si ritrova ad affrontare una grande perdita. Da quel giorno la sua vita cambierà radicalmente, tanto da lasciare i suoi genitori e andare a vivere da solo, per cercare di dimenticare.
Ma, a volte, scappare non serve, perché lo spettro del ricordo ti può seguire ovunque.
Dopo alcuni anni Paolo ritorna a casa, ma solo per essere al fianco del fratello il giorno del suo matrimonio. Ed è proprio durante questa permanenza che i suoi occhi si specchiano in quelli di Cristina, una ragazza capace di trasmettere allegria da un semplice sorriso; un sorriso dietro al quale anche lei, tuttavia, nasconde un cuore deluso da quello che credeva l'amore della sua vita.
I destini dei due così si incroceranno, ed entrambi capiranno che quando il mondo intero cade a pezzi, quando non c'è nessuna luce a rompere il buio, basta solo un attimo per ritrovare la forza e la speranza, l'istante in cui riesci a perderti in uno sguardo, capace di farti scorgere da subito quell'amore che riuscirà a sostenerti in ogni momento. Proprio come le stelle sostengono la luna.
Da quell'attimo in poi, avrai la certezza di non essere più solo.




Due anime destinate a curarsi, prendendosi cura l’una dell’altra, credendo di nuovo nell’amore. Un ragazzo e una ragazza traditi da questo sentimento, che cercano di rinascere. 

''Faceva un gran caldo, ma aveva l'inverno dentro. Perché il suo sole si stava spegnendo''


Paolo, occhi verdi e tormentati, torna nell’eterna Roma dopo quattro anni in cui è scappato dal passato e dal dolore che costellava la sua vita. Un dolore intenso, il dolore della perdita di una persona amata, Occhi Cielo. Trova un modo per annullarsi e non vedere la felicità degli altri, quando la sua gli è stata strappata via. Inizia a lavorare al locale di suo zio ed è qui che incontra Cristina, una ragazza dagli occhi ambrati e il sorriso mozzafiato. Si è appena diplomata e sta ballando su un tavolo per festeggiare il suo traguardo, quando i loro sguardi si incontrano, si incatenano e Paolo riamane ipnotizzato.

Inizia una storia fatta di gelosia e sentimenti che dovrebbero rimanere sepolti. Il passato non sembra voler lasciare andare i nostri protagonisti che vivono un amore tormentato e difficile. Paolo ha trovato in Cristina qualcosa per cui rincominciare a vivere, ma i sensi di colpa per il suo amore perduto non smettono di esistere. Un amore perso che causa un vuoto difficile da colmare. Un protagonista che ha bisogno di amore e di acquistare fiducia in questo sentimento.



Le scene d’amore sono scritte con delicatezza e la dichiarazione di Paolo è così dolce che toglie il fiato. Tuttavia, arriva il colpo di scena che mi ha fatto maledire Arianna, alla quale ho scritto pochi minuti dopo aver finito il romanzo. Un romanzo dolce, vero e assolutamente da leggere. Un epilogo dolce-amaro e strappalacrime che mi ha fatto desiderare di entrare nella storia e vivere il libro.

Sin dall’inizio della storia, ho capito che avrei amato lo stile di Arianna, adesso posso sicuramente affermarlo.



4 stelline su 5.



A presto, Alexia.


Nessun commento:

Posta un commento