lunedì 2 gennaio 2017

Blogtour 2° tappa : Recensione in anteprima ''FLOWER'' di Elizabeth craft e Shea Olsen




Buongiorno lettori dello Scrigno.


Oggi ospitiamo una tappa dedicata al Blog Tour del nuovo romanzo di Elizabeth Craft e Shea Olsen, Flower in uscita oggi.

Continuate a leggere per scoprire cosa ne penso!







TITOLO
: Flower

AUTORE: Elizabeth Craft - Shea Olsen

EDITORE
: Newton Compton

GENERE: Romance

PREZZO: 4,99 (ebook) , 9,90 (cartaceo)




Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?






Lei aveva fatto una promessa, a causa di lui la promessa è stata infranta.

Charlotte Reed, una diciottenne che non vuole saperne di ragazzi e dell’amore, occhi verdi e capelli caramello. Lavora al Bloom Room, un piccolo negozio di fiori, e Carlos è la sua anima gemella, il suo migliore amico. A causa dalle donne della sua famiglia prende la decisione di non frequentare nessuno, si dedica unicamente agli studi e a realizzarsi, ma quando si mette di mezzo l’amore?

Ed è proprio al negozio di fiori che incontra lui, un ragazzo affascinante: Tate Collins. Un diciannovenne sexy e ostinato che è anche una pop star di fama mondiale che manderà in subbuglio gli ormoni latenti di Charlotte. D’altra parte, Tate si ritrova incuriosito dal fatto che lei non lo riconosce e non cade ai suoi piedi come una groupie e questo lo porta a frequentare il negozio stuzzicando e intrigando sempre di più la nostra protagonista. Una scelta di fiori singolari e di incontri fuggenti, bastano per dare il via a questa storia.


"Rose purpuree. È  l’unica rosa che non cerca di essere qualcosa che non è. È bellissima e sincera, ma le persone non la scelgono mai."
Tuttavia, Tate nasconde un segreto che minaccia di esplodere e causare una frattura tra lui e Charlotte. Ci sono sentimenti che sbocciano e gesti avventati che infrangono promesse. Due mondi diversi che si scontrano, segreti e paure che vivono in loro.
Riusciranno i due a superare tutto per avere il loro lieto fine?


Non vi resta che leggerlo per scoprirlo. È un romanzo piacevole, ma sono rimasta delusa dalla sua lettura. Mi ero fatta aspettative molto alte grazie alla pubblicità e al clamore che aveva suscitato, ma sono rimasta spiacevolmente colpita dal romanzo. In alcuni punti è ripetitivo e alcuni episodi non sono stati sviluppati al massimo. Mi è piaciuta abbastanza la protagonista che ha avuto il coraggio di fare le sue scelte giuste o sbagliate che fossero. Al contrario, non mi è piaciuta la perenne indecisione di Tate nell’affrontare le cose. Consiglio di leggerlo con molto leggerezza e senza aspettarsi il capolavoro tanto acclamato.

3 stelline su 5

A presto, Alexia.             







1 commento:

  1. Ciao! Questo libro mi incuriosisce tanto e spero di leggerlo presto anche se non ho molte aspettative :-)
    Ps mi sono aggiunta ai tuoi lettori
    Lucia
    http://lamiacaoticalibreria.blogspot.it

    RispondiElimina