martedì 15 novembre 2016

Recensione: Ti presento il tuo ex di Cinzia LaCommare



Buongiorno lettori! Oggi vi parlo di uno degli ultimo romanzi letti, finalista del concorso "Ilmioesordio 2016".


Thea Wilson ha ventisei anni, una laurea alla Columbia e un’ambizione lavorativa che l’ha portata a lasciare il Warren per stabilirsi definitivamente nella Grande Mela, dove si ritrova a condividere un minuscolo appartamento con Katie, il suo opposto su tutti i fronti.
Il suo unico obiettivo è quello di farsi strada nella carriera giornalistica: non c’era spazio per altro nella vita di Thea. Non di certo per l’amore, almeno fino a quando non è diventata la protagonista delle attenzioni di Josh, un collega del NY Voice Journal che non le è di certo indifferente. Un ragazzo più giovane di lei di due anni ma affascinante e decisamente meno distaccato di lei.
La carriera, tuttavia, rimane il suo obiettivo principale, ma quando il passato torna di prepotenza nelle sue giornate con delle modalità davvero singolari, scombussolerà ogni tassello della sua vita che aveva meticolosamente messo a posto con razionale determinazione.
A volte il fato ha davvero uno strano senso dell’umorismo…




Buongiorno Scrigno, oggi vi parlo di un romanzo ironico, un click it, una storia d'amore dove non mancano gli imprevisti e le situazioni imbarazzanti.
Ti presento il tuo ex è una commedia romantica, leggera, ideale per passare delle ore in compagnia di personaggi con personalità e caratteri diversi, quasi opposti.
Thea, Ryan,Katie e Josh.
Quattro personaggi che daranno il via ad una rocambolesca storia. Thea e Katie sono amiche e non potrebbero essere più diverse di così. Frizzante e allegra la seconda, fredda e razionale la prima. Ryan e Josh non si conoscono e non si sopportano. Sono nemici d'amore ed entrambi sono uomini con i loro difetti, le proprie paure, ma a mio avviso con un gran cuore. Non si arrendono facilmente, ecco un punto il loro punto in comune.
Gli imbarazzi, le figuracce e le bugie sono all'ordine del giorno in questo romanzo, alleggeriscono la storia e fanno da contorno a quello che è poi il fulcro del libro.
L'amore. Quello da cui si vuole scappare per paura, quello per cui si raccontano menzogne – forse per non ferire, forse per non voler ammettere la verità – quello per cui una persona dovrebbe vivere.
Riuscirà davvero Thea a rimanere un'amica del suo ex?
Josh riuscirà a conquistare il cuore delle nostra protagonista?
Katie e Ryan vivranno la loro storia d'amore?
Sono le domande che leggendo il libro vi farete, vi troverete a patteggiare per uno o per l'altro, imprecherete magari (come me) davanti ad alcuni comportamenti, ma è un libro che va letto.
La nota negativa di questo libro mi sento di darla per via dell'uso della terza persona. Non sono prevenuta ma spesso, leggendo romanzi scritti così, mi riesce difficile immedesimarmi con i personaggi, capirli, sentire sulla mia pelle le emozioni che vivono.

Nonostante questo è un libro che vi consiglio, anche solo per notare il miglioramento che l'autrice ha fatto e io ne sono testimone avendo letto prima “I colori di Juliet” e poi questo.





Voto: 3 stelle e mezzo

Nessun commento:

Posta un commento