domenica 4 ottobre 2015

Presentazione: Abbracciami più forte di Marilena Boccola



Buona Domenica lettori! 

Iniziamo la giornata con una nuova presentazione. Scopriamo insieme di chi si tratta!






Titolo: Abbracciami più forte

Autore: Marilena Boccola

Editore: Self Publishing

Genere: Romanzo rosa

Pagine: 114 

Prezzo: 0.99



Link di acquisto: http://www.amazon.it/Abbracciami-pi%C3%B9-forte-Marilena-Boccola-ebook/dp/B0135EWH8K/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1443948039&sr=8-1&keywords=abbracciami+pi%C3%B9+forte



Sinossi:

Simone è il neo direttore di un’importante Fondazione bancaria; tuttavia, il successo professionale non riesce a ripagarlo dall’amarezza che gli ha lasciato la relazione con la direttrice alla quale è succeduto. Ora che lei se ne è andata, non si sente ancora pronto a cedere all’attrazione che, in fondo, prova per Martina, una ragazza intelligente e spigliata che non nasconde l’interesse nei suoi confronti e che, con pazienza, torna ogni volta da lui, cercando di farsi addomesticare come la volpe del “Piccolo Principe”.

Martina ha un master in editoria digitale, è al suo primo vero lavoro e, soprattutto, ha sette anni meno di lui. <<E’ solo una bambina…>> si dice Simone, anche quando i suoi occhi profondi e scuri si posano sul corpo slanciato di lei, sui suoi seni appuntiti sotto alla maglietta attillata, sulla bocca innocente che desidererebbe schiudere in un bacio appassionato… Però non è come con Anna Laura, con lei la passione si confonde con la tenerezza, la semplice amicizia si mescola ad un sentimento ancora difficile da ammettere, eppure, Simone non vuole rischiare di perdere la testa e di soffrire ancora una volta…

<<Accidenti a te!>> Pensa, rivolto all’amico Fabio che gli chiede di intercedere con lei, affinché la sua amica Carlotta torni a parlargli, anche se Fabio sa bene di aver sbagliato. In più, ci si mettono il collega gay Luca, la madre, la sorella, il nipotino Francesco, la nonna di Mantova, due scheletri preistorici abbracciati e persino Mirò… tutto sembra concorrere affinché i pretesti per vedersi e stare insieme si trasformino in rituali che creano legami, anche se Simone non è convinto che sia il caso…
 

- … che cosa vuol dire “addomesticare”? 

- È una cosa da molto dimenticata. Vuol dire “creare dei legami”… 

- Creare dei legami? 

- Certo – disse la volpe – tu finora per me non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo 


Antoine de Saint-Exupéry – Il Piccolo Principe 



Qualcosa in più sull'autrice:

Marilena Boccola è, innanzitutto, un’appassionata lettrice che ama spaziare tra vari generi letterari e che scrive da sempre per il puro piacere di farlo. Laureata in scienze politiche ad indirizzo sociale, vive a Mantova con la sua famiglia e lavora presso una cooperativa sociale che gestisce servizi per persone disabili.

Fin da bambina ha tenuto un diario e negli anni ha scritto diversi racconti, tra cui alcuni per i suoi figli (nel 2011, il racconto per bambini “Il Ragno Luigi” è risultato tra i 25 vincitori del concorso letterario “Racconti nella Rete” ed è stato pubblicato nell’omonima antologia edita da “Nottetempo”).

Romantica e sognatrice, recentemente si è cimentata nella scrittura di romanzi rosa senza tralasciare un pizzico di erotismo. Nel febbraio del 2015 ha pubblicato “Una casa per due”, ambientato in Liguria, riscuotendo apprezzamenti e positive recensioni tanto da posizionarsi nella famigerata classifica dei 100 Best Sellers Amazon Romanzi rosa.

Positiva e solare, è convinta che la vita e le persone ricambino nello stesso modo chi sorride loro.

Nessun commento:

Posta un commento