giovedì 10 settembre 2015

Elena legge... Contro tempo di Laura Pellegrini


Buonasera lettori.
Sono tornata a recensire uno degli ultimi libri che ho avuto la fortuna di leggere. Un libro che aspettavo con trepidazione e finalmente sono riuscita a leggerlo.

Volete scoprire di chi parlo??

Buona lettura :-)



Trama:

Una cascata di riccioli neri, due occhi scuri e profondi e una moto potente e rumorosa come unica amante. Marco viene dalla strada, da un quartiere violento e difficile che lascia i segni addosso più di mille schiaffi. Lui corre come se non ci fosse un domani e sa di essere il migliore. Vincere, non mostrare le proprie debolezze, non raccontare i propri cavoli agli altri: questo è il corretto modo di vivere, questo, l’unico modo che conosce per farlo.
Arrogante, scontroso, dispotico, usa le donne a proprio piacimento. Non ama, perché sa che l’amore altro non è che un’assurda perdita di tempo. Per lui gli uomini veri non ammettono debolezze e l’amore lo è per definizione. Ma la vita non si può controllare come una motocicletta. La vita a volte prende strade sconosciute, inerpicandosi per sentieri impervi che, come spesso accade, attraversano luoghi dimenticati, come i sentimenti. Così correre non basta più e nemmeno mentire. 

“La strada come una pista, i lampioni che saettavano ai margini, le mani che gli dolevano mentre il tachimetro segnava i centotrenta chilometri orari in pieno centro urbano, ma il viso di lei era ancora lì, presente, ingombrante, come la consapevolezza che quello non fosse solo un malessere ma uno stato d’animo.
Decelerò, fino quasi a fermarsi. Aprì il casco e respirò a pieni polmoni l’aria fresca. L’avrebbe portata a casa e poi avrebbe fatto in modo di non rivederla più. Ci mancava solo che lei si innamorasse… No, avrebbe dato sfogo alle proprie pulsioni, l’avrebbe avuta per l’ultima volta e poi ognuno per la propria strada, come se nulla fosse mai successo e come era abituato a fare.”



Recensione:


Contro tempo è forte, è passionale, è selvaggio, ma anche romantico. Pieno d'amore.
Il romanzo, o per meglio dire i protagonisti che Laura Pelligrini è riuscita a creare, sono tutto questo.
Avevo grandi aspettative su Marco. Fin dai primi romanzi, Tempo Inverso e Tempo Imperfetto, il suo personaggio aveva spiccato. Aveva spiccato per me. Sono un'amante dei personaggi come lui.
Marco è l'uomo da cui tutte le donne dovrebbero stare lontane. L'uomo che non riesce ad amare, che si nasconde dall'amore, che corre illegalmente e che scommette.
E' un vero peccato che non abbia fatto i conti con una persona.

Aria è un altro di quei personaggi che tanto mi piacciono. Sono a favore delle donne forti, delle donne che hanno un passato da cui si sono rialzate, più forti e più combattive.
Aria è tutto questo e si ritrova a dover combattere con l'amore per un uomo che non vorrebbe amare.

I battibecchi, la tensione sessuale, l'amore che si percepisce e che si va a scoprire sempre di più, il dolore e anche i drammi del passato, rendono il libro equilibrato e permettono di avere un quadro chiaro della storia e dei personaggi.

Non faccio spoiler, vi lascio il gusto di leggere questo meraviglioso romanzo, ma vi posso assicurare che merita.
Ho trovato la scrittura di Laura notevolmente migliorata e sono sicura che più andrà avanti e meglio sarà.

Grazie anche per l'epilogo, semplicemente perché mi hai sorpresa!


VOTO: 4 e mezzo su 5


Nessun commento:

Posta un commento