giovedì 21 maggio 2015

Presentazione "Ti odio amore mio" di Federica Alessi



Continuiamo la giornata con
un'altra presentazione!



Titolo: Ti odio amore mio
Autore: Federica Alessi
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 191
Prezzo: 1.96



Link: http://www.amazon.it/odio-amore-mio-Federica-Alessi-ebook/dp/B00UBTSOM6/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1432202945&sr=8-1&keywords=Federica+alessi



Sinossi:
Emmalie entra nella vita di Tyler inaspettatamente, Tyler entra nella vita di Emmalie con altrettanta sintonia. Lei è l'unica che riesce a tenergli testa. Lui è l'unico che riesce a smascherare le sue debolezze. Tutto questo avviene per mano di un complotto ideato da una donna un po' matta che li trae in inganno, attirandoli in una trappola da cui non hanno scampo. Quella dell'amore. Questa donna è nonna Bessy, che, ha premeditato tutto, è grazie a lei se Emmalie e Tyler vengono coinvolti in intensi litigi. Nessuno dei due era alla ricerca del vero amore, ma come ogni storia romantica che si rispetti, l'amore decide al tuo posto e si presenta alla porta del tuo cuore, con un pizzico d'odio, senza bussare.



Estratto:
La guardava da capo a piede come se fosse un bocconcino invitante, incuriosito. Improvvisamente si sentì sotto processo, proprio come capitava quando da bambina combinava una marachella e i suoi genitori la facevano sedere al banco dell’isola della cucina, interpretando il poliziotto buono e il poliziotto cattivo fino a quando non cedeva e diceva la verità. Sembrava protagonista dell’inquisizione spagnola, mancata. <<Sì.>> rispose deciso, <<Ma non glielo dirò.>> aggiunse sornione.
Lo odiava.
Lo guardò truce, bene, se era la guerra che voleva, era pronta a combattere. Sfoggiava un sorriso furbo e malizioso, e un ciuffo gli ricadeva sulla fronte, era calmo mentre la osservava. Troppo calmo.
Sicuramente non era l’influenza dei Wheeler, si disse, la sua famiglia rendeva nervoso persino chi distava lontano chilometri. Restò a fissarlo a sua volta, aveva il corpo e il viso più sexy che avesse mai visto, zigomi scolpiti e mascella possente. Capelli castano chiaro leggermente ondulati e morbidi. Labbro superiore sottile e inferiore carnoso e peccaminoso, per delle labbra così sarebbe potuta morire. Mr Sexy si schiarì la gola, riportandola alla realtà, facendole distogliere lo sguardo da quel corpo meraviglioso, i suoi occhi luccicavano divertiti, era stata sorpresa a guardarlo. Colta con le mani nel sacco. Dannazione. <<Li troverò da sola.>> disse riprendendosi dalla figura appena fatta, scendendo le scale impettita, proprio mentre un gruppo numeroso di persone attraversava il campo, per poi fermarsi di colpo davanti a lei, alcuni ansanti e sudati. <<Corsa mattutina.>> disse Mr Sexy, evidentemente aveva intuito che lei non aveva capito cosa stessero facendo tutti.



Biografia:

Federica Alessi abita a Rivoli in provincia di Torino, ha 33 anni, sposata e con un bimbo di 5 anni. Lavora come grafico pubblicitario, con il marito, anche lui grafico, e con il quale ha avviato uno studio privato. Scrivere è la sua passione sin da quand'era una teenager, poiché era il suo modo di esprimere le sue emozioni. Divorava libri ogni giorno. Il primo libro che ha pubblicato è stato Quando volano le farfalle, a seguire Esprimi un desiderio e poi Prenditi cura di me. Per un periodo ha avuto il classico blocco dello scrittore, fino a quando non si è accesa una lampadina ed ha iniziato a scrivere senza sosta Ti odio amore mio, che considera il suo piccolo capolavoro, i precedenti, pubblicati su amazon con il self, non sono da mettere a confronto, questo li batte decisamente decidendo per il momento di rimuoverli da amazon, nonostante l'alto numero di vendite. Ha scritto Ti odio amore mio in un periodo in cui le cose in famiglia erano buie, ed aveva bisogno di sorridere, anche se poi si sono svolte solo in lacrime. Ha già in mente la trama per il seguito di Ti odio amore mio, ma si tratta di libri autoconclusivi, quindi il secondo avrà come protagonisti, due personaggi che sono stati presenti nel libro.


Vi lascio anche la pagina autrice:
https://www.facebook.com/alessifederica?__mref=message

Nessun commento:

Posta un commento