giovedì 21 maggio 2015

Presentazione di "Ancora tu: a un passo da te..." di Giuseppina Vitale



Buongiorno lettori e lettrici.
Iniziata bene la giornata? Stamattina
ne approfitto per presentarvi il primo
romanzo di una serie: Julia's life.
Iniziamo subito!


Titolo: Ancora tu: a un passo da te...
Autore: Giuseppina Vitale
Editore: Self publishing
Pagine: 110
Prezzo cartaceo: 8,84 - Prezzo ebook: 0.99


Link: http://www.amazon.it/Ancora-passo-Julias-life-Vol-ebook/dp/B00RFVSD9W/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1432147710&sr=8-1&keywords=giuseppina



Sinossi: 
Roma 2009. Giulia Gentile è un adolescente alle prese con un segreto: è un'assassina! Ormai sono anni che lo crede e forse la colpa è anche di sua madre. Una fatalità del destino e la sua disattenzione le sono costate l'amore di suo padre. Cercherà di risollevarsi ma più volte avrà voglia di farla finita perché il senso di colpa è troppo grande. In questo trambusto avrà l'aiuto di Roberto. All'improvviso anche lui la lascerà sola e lei si ritroverà a combattere con i suoi coetanei che la reputano un mostro. Ha provato a suicidarsi, la sua vita le fa schifo. Nel frattempo conoscerà dei nuovi compagni di scuola, tra questi ce ne sarà uno che si farà spazio nel suo cuore: Luca. Ci saranno alti e bassi tra i due e un altro ragazzo s'interesserà a lei. Bello e in vista, Manuel si rivelerà essere davvero una brutta gatta da pelare. Quando finalmente lui sembrerà decidersi Roberto ricomparirà nella vita della nostra amica. Durante una punizione Giulia scoprirà un terribile segreto. Cosa succederà?




Cosa dicono su Amazon?
Jessica: Mi ha riportato con la memoria al mio periodo della scuola, alle amicizie ma più di tutto in una classe di sole ragazze (o quasi) dove la rivalità certe volte era alle stelle. Ho sentito tra quelle parole il senso del sentirsi "diversa" e la continua voglia di rifiutare il mondo e la vita. E' stata una storia piena di significato dove una ragazza giovane è dovuta crescere un po' troppo in fretta e scontrarsi con tanti problemi.



Vi lascio un estratto per incuriosirvi:
 «Noto con piacere che i cazzi tuoi non te li fai mai!» biascicò pulendosi un rivolo di sangue dalle labbra con la manica del giubbotto.
«No! Ora sparisci!»
«Non finisce qui!» urlò andando via.
Stavo tremando come una foglia. Quello sguardo lussurioso e beffardo mi aveva spaventato.
Cosa gli aveva promesso quella psicopatica di mia madre?
Non avevo aperto bocca, Luca scosso mi alzò il mento con due dita.
«Stai bene?»
«Sì, grazie.» sussurrai stringendo i pugni.
Non so cosa mi prese ma caldi lucciconi iniziarono a sgorgare dai miei occhi. Valente mi abbracciò accarezzandomi la schiena.
«Tranquilla, è tutto finito. Che cosa vuole da te? Quel tipo non mi piace per niente!»
Mi strinsi più forte a lui tra un singhiozzo e l'altro. Avevo bisogno di quel contatto, mi era mancato così tanto.
Restammo qualche minuto abbracciati in mezzo al corridoio, sentivo il suo cuore battere velocemente. Quel rumore m'incantò per un tempo quasi infinito, poi mi risvegliai di colpo.
«Non deve capitare più! Tu stai con Claudia, io con Roberto, hai capito?» urlai staccandomi da lui.
«Cazzo blateri! Ti ho visto indifesa, volevo solo consolarti! Non è colpa mia se ti senti tanto attratta da me e fremi per un mio tocco!»
Questo era davvero troppo! Mi avvicinai come una furia e gli mollai un bel ceffone.
«Stammi lontano coglione! Almeno io ho il coraggio di ammetterlo!» ero furiosa come si permetteva?
Si massaggiò la guancia offesa e con uno sguardo carico di sfida.
«M'implorerai di sfiorarti Gentile! Di entrare dentro di te e di amarti!» soffiò a due centimetri dalle mie labbra.
«Sogna mio caro Valentocchio! »
Me ne andai lasciandolo da solo come un cretino.
Credevo di arginare il problema allontanandolo e invece? Lo stavo solo ingigantendo.


Biografia: 
Giuseppina Vitale nasce il 08-07-1986 a Nocera Inferiore, una piccola città in provincia di Salerno. Coltiva la passione per la scrittura fin dall'adolescenza. Ama raccontare i sentimenti, le passioni, i sogni. Scrivere per lei un sogno, qualcosa che le da gioia in ogni momento. Cit: Scrivere significa donare se stessi al lettore, regalare un sogno a chi forse a smesso troppo presto di farlo! Questo vuol dire essere scrittrice? Allora forse un po' lo sono!


Che aspettate a prenderlo? Tra poco uscirà anche il secondo volume!

Nessun commento:

Posta un commento