venerdì 10 marzo 2017

Recensione '' Emma in Love'' di Lidia Ottelli

Piccolo scrigno,
oggi vi parlo dell'ultimo romanzo uscito di Lidia Ottelli grazie a Newton Compton, Emma in love. Venite a scoprire cosa ne penso!


TITOLO: Emma in love


AUTORE: Lidia Ottelli


EDITORE: Newton Compton


GENERE: Romance Contemporaneo


PREZZO: 5,90

Emma, dopo mesi di estenuanti ricerche, ha finalmente trovato lavoro: è appena stata assunta da un’importante agenzia pubblicitaria e, come se non bastasse, il suo capo, Davide Romeo, è un uomo bellissimo. Un motivo in più per andare a festeggiare con le amiche! Dopo una serata di bagordi, però, Emma si risveglia in un letto che non è il suo. Lei non ricorda nulla della serata precedente, men che meno chi sia il ragazzo che le dorme accanto. Imbarazzatissima, sguscia via e cerca di lasciarsi la brutta avventura alle spalle. Il lavoro ingrana e il rapporto con il capo va a gonfie vele tanto che qualche tempo dopo Emma si ritrova a fare la babysitter al piccolo Francesco, e così, a sorpresa, conosce Andrea, il figlio maggiore… che però è proprio il ragazzo con cui ha trascorso quella famosa notte di cui non ricorda un singolo istante…



Emma è un bradipo in letargo perenne, ha 26 anni, cerca assiduamente un lavoro e la sua vena autoironica è favolosa. Vive sul divano di sua sorella che ormai ha preso la sua forma, ma sotto insistenza di quest’ultima si presenta a un colloquio presso l’azienda Romeo&Romeo. Complice un curriculum gonfiato e qualche bugia bianca, riesce a guadagnarsi il posto. La sera esce a festeggiare con le amiche e a causa di un bicchiere di troppo, la sua lingua lunga incontra Andrea. Lo stesso ragazzo con cui, la mattina dopo, si ritrova nuda sul pavimento non ricordando la notte appena passata. Cosa fare in questi casi?! Raccogliere i vestiti e squagliarsela.




''Prometto di non bere più così tanto. Prometto di non frequentare più il pub di Massimo, prometto che questa sarà l’ultima cazzata che faccio in vita mia. Croce sul cuore da brava lupetta.''
.

Primo giorno di lavoro con Davide, il capo sexy su cui Emma non risparmia fantasie. Quando finalmente, dopo una riunione, la invita a casa per lei si apre la possibilità di conquistarlo. Dopo essersi messa in tiro, si presenta alla porta del capo… per fare da babysitter a Francesco, il figlio della compagna. Ed è proprio qui che rincontra Andrea, scambiato sul momento per un ladro che, in realtà, è il figlio di Davide. 

Andrea è sexy, ha un sorriso smagliante, occhi che rapiscono e un fisico niente male. Non lascia scampo ad Emma e le chiede insistentemente un appuntamento.

La famiglia di Emma è strana, particolare. Il padre è un guru del sesso che dispensa consigli su come raggiungere l’orgasmo e la madre è una stramba erborista, la nonna colpisce i punti deboli con le sue frecciatine ed è parecchio stronza.
«Anche per noi. Andrea, ti raccomando…».

Mi blocco. Non dire quello che stai per dire, non dire quello che stai per dire.

«Se lei sta sopra ti verrà più facile trovare il punto G e avrà un orgasmo da mille e una notte».

Sprofondo. Sono sprofondata.

«O-o-Okay», balbetta Andrea.



Battute divertenti e discorsi scorrevoli rendono la lettura fluida e veloce. È stato esilarante leggere le avventure di Emma, Andrea e il piccolo Francesco.

Posso dire di essermi immedesimata in Emma nonostante i mei 18 anni?

Lidia, con questo libro, mi ha fatto divertire tantissimo e potrei averla perdonata per il finale del precedente romanzo. Da adesso posso, inoltre, affermare che le mie figuracce non sono minimamente paragonabili a quelle di Emma.

Se volete un libro frizzante, divertente e anche sensuale, non perdete Emma in Love.

4 stelle su 5

A presto,
la vostra Alexia.

1 commento:

  1. Ahhahah Alessandro scotta ancora. Grazieeeee mille della bellissima recensione❤❤

    RispondiElimina