giovedì 2 marzo 2017

Recensione ''Disconnect 1" di Ilaria Soragni

Carissimo scrigno,
oggi vi parlo del nuovo romanzo di Disconnect 1, il nuovo romanzo di Ilaria Soragni autrice di Mess. Venite a leggere cosa ne penso!

TITOLO: Disconnect 1


AUTORE: Ilaria Soragni


EDITORE: Leggereditore


GENERE: Young adult


PREZZO: 4.99 ebook, 14.90 cartaceo




Hayley frequenta il secondo anno dell’high school a Baltimora, è una ragazza chiusa e non si è mai ambientata del tutto. Luke ha diciotto anni; alto, biondo e sprezzante, si abbatte come un fulmine su ciò che lo attira. Quando per caso nota Hayley ne rimane affascinato, tanto da decidere di conquistarla: la vita è una gara e lei sarà il suo premio. È Luke a guidare il gioco, seguendo Hayley e facendole credere che si tratti ogni volta di incontri casuali, fino a quando non raggiunge il suo obiettivo. Hayley è irrimediabilmente attratta, anche se qualcosa le dice che sarebbe meglio stare lontano da quel ragazzo. Ma il piacere della trasgressione è forte, fare la cosa sbagliata la fa sentire viva. Non sa ancora, però, che è solo l’inizio. Luke si nutre di adrenalina, di emozioni forti, e vuole Hayley al suo fianco in una sfida pericolosa, una gara di moto illegale di cui è nota solo un’enigmatica regola: tutti vincono e uno solo perde, tutti perdono e uno solo vince. Fin dove si spingerà il loro legame? Saranno disposti a metterlo a rischio ora che, giorno dopo giorno, sta diventando sempre più forte?




Stesso percorso, stesso albero, stesso orario: lei arriva e lui la attende nascosto.

Hayley Cohlen ha 15 anni, frequenta il secondo anno alla Baltimora High School ed è abituata a vivere nell’ombra, a non far sentire la sua voce.

Luke Holland frequenta la stessa scuola, ma sono più i giorni in cui la salta che quelli in cui è presente. È freddo, distaccato, impassabile, concentrato su un solo obbiettivo: essere il migliore. Insieme al suo amico, Caleb Brooks, è il ragazzo più temuto di Baltimora.

Hayley conosce Ryan, la sua nuova amica a cui confiderà ogni cosa che le capita, l’amica che l’avvisa di fare attenzione, l’amica che forse sa più di quel che dice.

Un gioco pericoloso, la sfida dello Yell, una gara motociclistica pericolosa e dalla brutta reputazione.

“«Lo Yell è il gioco dove tutti vincono e uno solo perde.» Rise. «Dove tutti perdono e uno solo vince.»”


Hayley non sa a cosa sta andando incontro eppure non riesce ad opporsi. Luke è perso, la sua storia la conosceremo solo dopo metà romanzo e i suoi comportamenti si spiegheranno... almeno un po'. Quando Hay si renderà conto di essere solo una pedina di un gioco, ormai non potrà più tornare indietro!



In contemporanea, si svolge la storia di Caleb e Ryan, una storia di redenzione e amore più semplice.

Ho odiato Luke con fervore per il suo comportamento, per le sue scelte. Ho odiato Hayley per la sua stupidità, ma è anche vero che a 15 anni certe scelte non si sanno prendere.

L’autrice si è cimentata in un romanzo non da poco. Mi è piaciuto, ma avrei preferito un po’ più di ordine perché leggendo in alcuni punti era difficile capire dove mi trovavo e il significato di quel pezzo messo proprio in quel punto. Ilaria ha sicuramente del potenziale e spero che nel prossimo libro lo sviluppi meglio.

3 stelle su 5

A presto,
la vostra Alexia.

Nessun commento:

Posta un commento