venerdì 10 marzo 2017

Presentazione: Dell'amore e della spada di Giovanna Barbieri


Amanti del romanzo storico, venite! Oggi noi dello Scrigno vi presentiamo il romanzo di Giovanna Barbieri. Scopriamo insieme la sinossi e qualche estratto.



Questo romanzo tratta la storia d’amore travagliata tra Beatrice Genga, nobile fanciulla di Assisi, e Giuliano Cacciaguerra, giovane e nobile spellano.
Da sempre amante delle erbe mediche, Beatrice diviene amica di Edmundo e Clorinda, eretici e speziali di Assisi. L’Inquisizione incombe e gli eretici fuggono a Roma, portando con loro la nobile Beatrice Genga.
Per seguire i suoi sogni, anche Giuliano si dirige nella Città Eterna. Nonostante Beatrice s’innamori a prima vista del giovane, lo respinge, evitando così che lo spellano scopra i suoi segreti e quelli degli amici.
In una Roma rinascimentale, dove convivono artisti, inquisitori, maestri d’arme e soldati di ventura si decideranno le sorti dei due innamorati e degli eretici








Giovanna Barbieri nasce a Verona il 15/01/1974 e risiede ad Arbizzano di Valpolicella, comune di Negrar, Verona. Dal 2001 lavora come contabile e impiegata amministrativa.

Appassionata da anni di Medioevo, alto e basso, nel 2013 apre un blog a tema medievale, dove posta numerosi articoli riguardanti la vita del periodo; racconti; recensioni di libri e film e altro ancora. http://ilmondodigiovanna.wordpress.com/

Dall'anno scorso ha cominciato a collaborare con i siti a tema medievale: Sguardo sul Medioevo, Talento nella Storia ed Italia Medievale, il Medioevo non è un'epoca buia e Medioevo tra luce e buio.

Nel 2014 pubblica il suo primo romanzo storico-time travel (la stratega, anno domini 1164) e nel 2016 pubblicherà i seguiti, (il sole di Gerusalemme AD 1165-1170 e il Ritorno AD 1170-1180). La trilogia è anche disponibile in Kindle Unlimited.

Dal 2015 ha cominciato a lavorare come editor freelance e potete vedere i prezzi qui: https://righerosse.wordpress.com/

Nel 2015 pubblicherà con la CE Arpeggio libero editori Cangrande paladino dei ghibellini (XIV), disponibili sia in cartaceo che in digitale.

Nessun commento:

Posta un commento