lunedì 13 febbraio 2017

Recensione: Sei l'aria che respiro di Daniela Volontè



Buongiorno lettori! Milly e Giusy sono tornate cariche e pronte per farvi scoprire la loro opinione sul New Adult di Daniela Volontè edito dalla Newton Compton Editore.


Claire Ashford è la ragazza più popolare del liceo di River Lake: bella, bionda, capitano delle cheerleader e fidanzata con il quarterback della squadra di football. Ryan Matthews è uno degli studenti migliori della scuola, ma non ha molti amici e nemmeno ne vuole: ha le idee chiare circa il proprio futuro e non intende legarsi a nessuna ragazza. Quando però Claire e Ryan, loro malgrado, si ritrovano costretti a trascorrere del tempo insieme, scoprono di avere in comune molto più di quel che pensavano e la molla dell’attrazione scatta con tutta la sua potenza. Da questo momento in poi, ogni cosa è destinata a cambiare, perché la vita vera è alle porte…


Ciao a tutti! Oggi vi parliamo di un libro dal titolo “Sei l'aria che respiro”, un New Adult scritto da Daniela Volontè, con il pov alternato.
La protagonista è Claire, all'ultimo anno di liceo, cheerleader, fidanzata con un giocatore di football. Ha due migliori amiche e un bellissimo rapporto con i genitori. Insomma, la vita ideale, perfetta, quello che tutte vorrebbero. Non tutto però va secondo i nostri piani perché ci possono essere situazioni che possono cambiare radicalmente la vita di una persona.
Dall'altra parte abbiamo Ryan, metà americano e metà asiatico, occhi neri e a mandorla, capelli sbarazzini e ribelli, è introverso e si circonda di pochi fidati amici come Martin e Sam. A causa del lavoro del padre è costretto a spostarsi spesso e non sempre può stringere amicizie durature, a maggior ragione una relazione amorosa. Infatti si accontenta di storielle fugaci, poco impegnative, così da non lasciare strascichi. E' in questa scuola da due anni e sono due anni che assiste alle angherie dei giocatori di Football, soprattutto Trevor che insulta tutti, soprattutto il suo amico Sam.
Lui si chiede spesso come una ragazza così bella e solare possa stare con uno tutto muscoli e senza cervello come lui.




Tu incarni tutto quello che un ragazzo potrebbe volere”.

Un giorno a mensa le cose sembrano peggiorare. Claire dal canto suo odia questo atteggiamento da parte del fidanzato Trevor e scopre il suo tradimento con la migliore amica; dall'altra c'è Ryan che vuole difendere l'amico, ancora una volta vittima di bullismo. Un argomento delicato che la scrittrice ha saputo descrivere con sapienza e delicatezza.
Entrambi, arrabbiati dal comportamento di Trevor, si vendicano, non sapendo che avevano pensato alla stessa cosa: sabotare la macchina di Trevor. Si ritrovano così puniti dal preside e dovranno fare ore extra scolastiche in biblioteca. E' proprio lì che un pomeriggio, dopo vari giorni in cui si vedevano puntualmente alla stessa ora, all'improvviso si riscoprono attratti l'uno dall'altro, tanto da scambiarsi un tenero bacio. Purtroppo, però, degli spari simili a fuochi d'artificio, li bloccano. Spaventati, cercano di nascondersi, ma Ryan capisce la situazione e fa nascondere solo lei. Le cose precipitano e alla fine lui non riesce a salvare l'amico da un gesto estremo.
Si ritrovano così uniti, si supportano, dopo la perdita prematura di Sam. Claire fa in modo di stargli vicino e consolarlo.


“Eravamo due magneti che sono stati attratti uno all'altro e alla fine si sono uniti in modo tanto naturale da fare quasi paura”.


Nasce così una dolce e romantica storia d'amore, fortemente contrastata dai genitori di lei. Loro cercano di combattere e far valere il sentimento. Si aggrappano l'uno all'altro, nonostante le difficoltà. Una storia apparentemente leggera che nasconde tra le righe significati profondi che vi invito a scovare e comprendere. Sarete curiosi di scoprire come andrà la loro storia e chi gli metterà i bastoni tra le ruote. Vi porrete tante domande e non riuscirete a staccarvi fino a che non avrete avuto le vostre riposte. Fino ad arrivare ad un dolce finale da applauso, quei finali che ti lasciano con un dolce sospiro e anche la tristezza di aver subito concluso questa bellissima storia!
Complimenti alla scrittrice!
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento