martedì 21 febbraio 2017

Recensione: E' una vita che ti aspetto di Fabio Volo

Buon pomeriggio, gioie dello scrigno.
Oggi vi parlerò del romanzo di Fabio Volo edito da Mondadori.
Buona lettura...



Titolo: E' una vita che ti aspetto

Autore: Fabio Volo

Editore: Mondadori

Pagine: 180

Prezzo: 11,00

Sinossi:
Questo libro parla di Francesco che non era felice e invece poi si. Finito. Un ragazzo di oggi, un trentenne qualunque, con un lavoro stressante, storie di sesso con ragazze diverse, la paura di restare fuori dal branco, la difficoltà di comunicazione con i genitori. Il rimpianto e il ricordo dell'infanzia, il rito delle canne e il mito dell'amicizia, quella vera. Un ragazzo che un giorno si accorge di esistere senza vivere davvero, e decide che così non va. Con una buona dose di coraggio a tanta autoironia affronta la depressione, lìipocondria, il torpore esistenziale. Come? Chiedetelo a Francesco. E a Ilaria. Perchè non vorremmo anticiparvelo, ma in questa storia c'è anche un lieto fine...Fabio Volo esplora con un linguaggio semplice il complesso mondo interiore di tutti e di ognuno. E racconta come nessun altro l'umorismo, le folgorazioni e le malinconie struggenti di un ragazzo normale.




Francesco ha trent’anni, vive da solo e ancora se ne va in giro a fare baldoria con i suoi amici di sempre; bevendo, fumando e passando da una ragazza a un’alta. Insomma, ha ancora una mente da ventenne. Però, a un certo punto, arriva un momento in cui inizia a sentirsi poco soddisfatto della sua vita… 

“Non potevo fare a meno di chiedermi: cazzo ma la vita è tutta qui?
Mi veniva da pensare che doveva esserci qualcosa di più. Qualcosa che avesse più senso"

Improvvisamente questa vita non gli va più bene; si sente solo, con un peso sull’anima… si sente infelice. Sì, tutte quelle cose che prima gli sembravano giuste gli appaiono sbagliate. Soprattutto dopo la partenza del suo migliore amico. E’ allora che prende una decisione; forse la più importante che abbia mai preso prima di allora. 

“Avevo capito che rinunciare a se stessi, non amarsi è come sbagliare a chiudere il primo bottone della camicia. Tutti gli altri poi sono sbagliati di conseguenza. Amarsi è l’unica certezza per riuscire ad amare davvero gli altri.”

Inizia a chiudere con quasi tutto della sua vecchia vita, inizia il viaggio alla ricerca di se stesso per iniziare a provare a essere felice. Il percorso per questo traguardo sarà abbastanza lungo e, di certo, non privo di ostacoli. Tutti sappiamo quanto difficile sia lasciare certe abitudini per prenderne altre. Ma quello che Francesco sta cercando, oltre al suo io interiore, è una persona che sappia apprezzare questo suo nuovo modo di essere, qualcuno che lo faccia sentire speciale. Quella donna a cui ha conservato le sue parole più belle.




Okay, forse quello che sto per dirvi vi lascerà un po’ sgomente… siete pronte?
Ebbene sì, prima d’ora non avevo mai letto nulla di Fabio Volo. Sì, avete capito proprio bene. Ma meglio tardi che mai, no?
Comunque, ritornando a noi… Leggendo tante frasi sue in giro per il web, mi è venuta una dannata voglia di leggere qualcosa di suo per intero e ho iniziato da questo, che mi è stato regalato un po’ di tempo fa da un’amica speciale. Avevo paura di ricevere una delusione, di leggere solo tante frasi belle senza un filo logico, ma posso dirvi che sono stata colpita in modo molto positivo. La storia di Francesco è riuscita a farmi attaccare al libro già dalle prime pagine, più andavo avanti, più sembrava di ritrovare me stessa tra le righe. Il fatto che sia stanco della solita vita, la voglia di essere felice e non di accontentarsi di stare bene… Credo che Fabio Volo abbia messo su carta un po’ gli stati d’animo di tutti noi. Perché chi non ha quel desiderio di realizzare i proprio sogni più grandi?
All’interno di questo romanzo ci troverete pensieri in cui vi sarà difficile non pronunciare: Caspita, quanto è vero. E diciamocelo, non c’è cosa più bella di ritrovarsi in un libro, di sapere che non siamo i soli a pensare determinate cose.
E anche quest’autore entra nella lista di quelli che meritano di essere letti. Infatti un altro suo romanzo è già presente nella mia libreria, il quale spero di riuscire a leggere presto.


VOTO: 4 stelle su 5
Alla prossima, Arianna!

Nessun commento:

Posta un commento