mercoledì 25 gennaio 2017

Presentazione: Ucciderò Jaqueline Mercier di Carolina Giorgi


Buonasera, lettori! Concludiamo la giornata di oggi con la presentazione di un nuovo romanzo, edito dalla Gilgamesh Edizioni.

Mi odi. Lo so, devo combatterti, per questo ti chiedo astutamente di guardarmi negli occhi così da costringerti ad alzare la fronte. E tu adesso mi obbedisci, in un istante il tuo mento si solleva, mi guardi, allora io ti circondo con le braccia e di nuovo il tuo seno immenso inizia a premere contro la mia maglia – ora – mi sei addosso con la pregnanza di un metro di sabbia.

A quel punto scendo giù, mi lascio scivolare contro la parete fredda e rugosa fino a terra, sbatto il sedere sul pavimento di gomma e tu mi cadi in braccio.



collana: INANNA
genere: Narrativa (Rosa) 
pagine: 128
prezzo: € 10.00
pubblicazione: novembre 2016



Le scuderie di una ricca famiglia francese fanno da sfondo all’attrazione travolgente che nasce tra il quarantenne Antoine e la bella studentessa universitaria Jaqueline. Un incanto amoroso che sembra capace di superare qualsiasi avversità, trovandosi però a dover fare i conti con un passato già intriso di legami, scelte convenzionali, timori e un antico giuramento, che costringerà i protagonisti a dibattersi in un’attesa estenuante, spesso sopraffatti dall’incapacità di prendere in mano la propria vita. In un romanzo “rosa” che si tinge di “giallo”, ambientato in una cittadina dei giorni nostri alle soglie del tracollo economico, Carolina Giorgi crea un’altalena di colpe e di desiderio, senza risparmiare ai suoi personaggi il dolore. E così, obbedendo al ritmo di una scrittura appassionata e di una storia dai contenuti estremamente attuali, Ucciderò Jacqueline Mercier si fa testimonianza di quanta atroce sofferenza possa scaturire dalla paura di amare.




Carolina Giorgi è nata a Mantova. Dopo gli studi classici, si è laureata al Dams con una testi sperimentale in Semiotica dello spettacolo (La comprensione dello spettatore).

Giornalista pubblicista, ha collaborato con il settimanale La Cronaca di Mantova e con il mensile nazionale A tavola. Una raccolta di sue poesie è stata pubblicata nel volume Hemeros (Verona, 2004), è quindi entrata a far parte del consiglio editoriale della collana Opera Prima. Suoi testi poetici sono apparsi sulle riviste Poesia, Hebenon e sul webzine Transfinito, e citati su Il segnale.
Ha pubblicato il romanzo Le spine di Venere (Firenze, 2005), medaglia d’argento al Premio Letterario Internazionale “Maestrale - San Marco” (Sestri Levante). Nel 2007 ha fatto parte della giuria del concorso di scrittura erotica indetto da Loveline, talk show di Mtv Italia. È arrivata finalista al XXIV Premio Lorenzo Montano, sezione Raccolta inedita, con la raccolta Leggendo Emily DickinsonI, pubblicata nel 2013 con il titolo Tre volte Emily. Interpretazioni poetiche e visive dalla lettura di Emily Dickinson.


Con Gilgamesh Edizioni ha pubblicato il giallo La rosa di Ledmore-Vale – Rovi di sangue per l’ispettore Trollope (2014).

Nessun commento:

Posta un commento