venerdì 11 novembre 2016

Presentazione e Recensione in Anteprima. Il nuovo romanzo di Doriana Torelli - Avrei voluto averti veramente




Buon pomeriggio Scrigno. Oggi parliamo del nuovo romanzo di Doriana Torelli, Erika l'ha letto e recensito per voi in anteprima. Venite a scoprire cosa ne pensa.



Quanto sei disposto a perdere per amore? Il gioco vale la candela?
Quando Ethan Cooper scopre il tradimento della sua fidanzata Jennifer con il suo migliore amico Franz il mondo sembra crollargli addosso, non riesce più ad assistere impotente alla nascita di quel legame che lui ha tanto bramato per anni, così tenta la fuga verso le sue origini, verso la sua Milano. Vincerà il suo primo concorso come assistente universitario e finalmente la sua vita sembrerà prendere la buona piega, ma dovrà fare i conti con un destino crudele. Un destino che gli metterà sulla sua strada Rebecca Mattia, una ragazza distrutta al suo interno, una ragazza che non ha più nulla da perdere se non se stessa. Entrambi si aggrapperanno alle braccia dell’altro per risalire questo mare in tempesta, ma loro non sanno che la tempesta li tirerà ancora giù, sommergendoli fino al collo, negandogli la possibilità di respirare. Saranno travolti da una passione che non ha via d’uscita, una passione che li annienterà piano piano. Ma cosa succederà quando il passato di Rebecca busserà alla loro porta? Avranno la forza di affrontarlo o dovranno rischiare di perdersi?


Venite a scoprirlo nel primo capitolo de “La trilogia delle verità”





Questa settimana mi sono dedicata ad una nuova anteprima, si tratta dell’ultimo libro della scrittrice Doriana Torelli – “Avrei voluto Averti veramente”, in uscita il 12 novembre. Il primo di una trilogia.

Rebecca è una ragazza semplice di 23 anni, ha un passato ingombrante di nome Eric, il quale non smette di tormentarle il cuore;
Ethan, a sua volta, dopo il tradimento di Jennifer con il suo migliore amico, decide di lasciare l’Inghilterra per traferirsi in Italia, a Milano con precisione, dove lui è nato.


Entrambi frequentano l’università: lei per finire l’anno Accademico, e finalmente dare la tesi mentre lui per lavorare come assistente. Qui le loro vite si incontrano e scontrano, e questo li porterà a legarsi l’uno verso l’altro, ma nulla sarà semplice perché le loro paure andranno ad amalgamarsi con la loro felicità, con la loro storia ancora acerba.
Lottano disperatamente per questo amore. Lottano con tutte le loro forze. La prima a farlo sarà Rebecca, quando vedrà il passato di Ethan presentarsi e mettersi tra di loro. Rebecca tirerà fuori le unghie per loro, perché crede in quello che di buono può nascere;
lo stesso farà Ethan quando vedrà Eric tornare in punta di piedi verso quello che è stato il suo passato.
Le due situazioni sono totalmente diverse, ma allo stesso tempo hanno il loro fatture comune: Vivere.

Vivere o tornare a vivere è quello che Doriana ha voluto sottolineare nel suo ultimo libro. Credere nell’amore e cercarlo senza mai smettere di lottare. Lo ha evidenziato più volte sia con la consapevolezza delle parole scritte, che con le emozioni che ci ha regalato.
Ogni personaggio racchiude la sua storia, le sue paure, con cui lotta disperatamente pagina dopo pagina, e Doriana riesce nella sua pienezza a regalarci ogni istante di queste loro vibrazioni.



Col suo modo di scrivere, semplice ma sempre molto profondo, riesce a coinvolgere ogni lettore; scritto in prima persona, con due punti di vista alternati dei personaggi principali, ti trasporta nelle loro vite, senza che ce ne accorgiamo, famelici di parole e di sapere di più della loro storia, di quello che hanno da raccontare. Si arriva alla fine senza accorgersene, proprio come ho fatto io, rimanendo aridi e spogli della loro vita e delle loro emotività.
Al suo esordio, con il libro Odio e Amore, se pur già molto bello, non c’era la stessa maturità che ha messo in questo scritto. Ha letteralmente spiccato il volo, e sono orgogliosa di lei. Traspare la sua consapevolezza, e la sua dedizione in quello che ha fatto: un capolavoro!
Purtroppo una pecca la devo dire… mi spiace…
E’ il primo libro di una trilogia, e qui sale la mia disperazione, perché il primo finisce, diciamo nel più bello, quindi sono rimasta senza la mia “Happy Ending” … sollecito dunque, vivamente la nostra scrittrice a mettersi a lavoro, perché qui urge il nostri finale!!!

Ti do tempo una settimana, riesci vero??

A parte questo, consiglio decisamente senza ombra di dubbi, questo libro.

Ha tutte le carte in regola per ritrovarlo nei migliori negozi di libri, e glielo auguro di cuore.
Continua così Ragazza!



5 stelline





Nessun commento:

Posta un commento