venerdì 18 novembre 2016

Presentazione "Anime di luce. Miracoli ad Atlantide + Atlantide e gli dei dell'olimpo - Lina Giudetti"

Buonasera, gioie dello scrigno.
Volete ancora qualche presentazione?
Io vi accontento senza problemi, presentandovi il nuovo romanzo + un saggio di Lina Giudetti: un'autrice dalle mille doti, dall'horror al romance, e adesso il mitologico.
Scopriamolo insieme...



Titolo: Anime di luce - Miracoli ad Atlantide

Autore: Lina Giudetti

Genere: Mitologico

Prezzo: 0,99 


Ad Atlantide, regno fondato da Poseidone che dimora sul Monte Atlas insieme a Zeus e agli altri Dèi che vegliano da millenni sul destino degli uomini, si raccontano le vite di diversi personaggi che a un certo punto finiranno tutte con l'incrociarsi...
Una parte della storia racconta di Illìa, una bambina molto sfortunata la cui vita cambia completamente il giorno in cui incontra un uomo molto speciale: Orthros, che figlio di un mortale e di una ninfa, possiede degli speciali poteri psichici…
L'altra parte della storia invece racconta di tre fratelli greci che imbarcandosi alla ricerca di Atlantide, vivranno delle avventure oscure finché due di loro non incontreranno alcuni guerrieri di Atena che li aiuteranno. Tra loro spiccherà la figura di Perseo, il bel figlio mortale di Zeus che riuscirà a uccidere Medusa e a compiere diverse altre buone azioni.

Anime di luce è il titolo di una saga ibrido di tematiche basate sulla mitologia greca e tematiche basate sulla leggendaria Atlantide. "Miracoli ad Atlantide" è la prima parte di una duologia che ne rappresenta solo un episodio ed è simile in fondo a una fiaba un po' malinconica che attraverso una narrazione semplice e fluida, parla di speranza, di miracoli, di malattie terribili, di conflitti civili e lotte per il potere, di abusi scientifici e tecnologici, di viaggi nell'aldilà, di mari infestati da sirene dal bell'aspetto ma possedute da anime dannate e di esperimenti effettuati su esseri umani che vengono tramutati nel Tempio della Magia di Meruvia, in orrendi mostri con caratteristiche semi-animali.


ESTRATTO

L'anima esiste in eterno e si distacca dal corpo terrestre nel momento in cui l'energia che lo permea non riesce più a fluire attraverso di esso. Eppure è sempre possibile ripristinarne il suo corretto scorrimento attraverso la trasmutazione mentale accompagnata dall'uso delle mani poiché un grande potere è celato in esse. Un potere trascendentale che alcuni uomini avevano imparato a sfruttare sin dai tempi più antichi, ancor prima che i grandi diluvi e cataclismi avessero devastato la terra. Questi uomini, erano semplicemente anime di luce che avevano compreso il significato della vita e che conservando dentro di sé un intrinseco e profondo amore universale, riuscivano a mantenere un buon equilibrio psicofisico donando energia pura anche agli altri. Erano perciò in grado di curare sia i piccoli che i grandi mali a patto che le persone riceventi i loro interventi desiderassero e ritenessero possibile guarire.
Queste anime di luce, oltre a essere degli alchimisti mentali, possedevano capacità extrasensoriali e profetiche e alte conoscenze su come fosse fatto l'universo. Venivano chiamati "Magi" e appartenevano alla casta sacerdotale più importante di Atlantide la cui sede principale era sull'acropoli di Keor, nel Tempio della Guarigione, fondato sin dai tempi più antichi da Apollo, il figlio di Zeus.



Titolo: Atlantide e gli Dèi dell'Olimpo 

Autrice: Lina Giudetti 

Genere: Saggio 

Prezzo ebook: €0.99



È questo un saggio che tratta diversi argomenti religiosi e mitologici. Per esempio, chi erano veramente gli angeli caduti che si unirono alle donne della terra generando i Giganti? Da dove provenivano? E chi erano in realtà gli Dèi dell'Olimpo? Cosa fece nascere la leggenda sulla loro esistenza? Erano davvero come li descriveva la mitologia o si trattava di interpretazioni distorte di una verità sorprendente? Soprattutto chi era Hermes? Soltanto il messaggero degli Dèi o molto, molto di più di quello che sembrava? Possibile che in pochi abbiano notato quanto assomigliasse a Perseo e quanto entrambi avessero in comune per essere due individui differenti? Possibile che in pochi abbiano scoperto ulteriori analogie tra loro e il Dio Mithra o l'Arcangelo Michele? E poi, sarebbero esistiti davvero continenti come la Lemuria e Atlantide? Platone giurerebbe di sì. In questo saggio viene approfondito tutto questo e molto altro. Si parla di Atlantide, di com'era organizzata e di quanto fosse evoluta come civiltà - gli Atlantidei infatti possedevano navi, aerei, astronavi, armi nucleari ed erano anche molto eruditi nel campo della medicina, nel campo dell'astronomia e in quello dell'ingegneria genetica, tanto che creavano in laboratorio mostruosi ibridi tra esseri umani e animali, allo scopo di renderli loro schiavi - con varie citazioni e teorie formulate da religiosi, ma anche da studiosi e filosofi come il succitato Platone che attinsero molto da scritti all'epoca conservati nella biblioteca di Alessandria. Vengono inoltre analizzate le teorie del profeta dormiente Edgar Cayce sulle presunte vite di Gesù; vengono trattate le teorie sull'origine della vita su questa terra; vengono approfonditi i miti di Lucifero e di Satana e cosa spinse la gente a temere la loro esistenza e viene chiarito che la mitologia greca rappresenta l'origine di Atlantide, mentre quella egiziana ne rappresenta l'erede poiché l'Egitto, fu colonizzato proprio dagli Atlantidei.

Nata a Taranto sotto il segno del leone, si definisce sognatrice e romantica, lavora come web designer, ama molto gli animali e la famiglia, crede nei buoni valori di una volta, scrive perché interiorizza molto considerando dunque la scrittura principalmente uno sfogo ed è appassionata di mitologia e religione, ma legge un po' di tutto. Ha già pubblicato altri romanzi di vario genere: "Anime Eterne", paranormal romantico e la duologia rosa: "Il mio Angelo" e "Il mio Matador".

1 commento: