lunedì 17 ottobre 2016

Recensione "Love Song - Greta Cerretti"


Buon pomeriggio, gioie dello scrigno.
Grande inizio di settimana, eccovi un'altra recensione.
Questa volta vi parlerò del romanzo di Greta Cerretti edito da Emma Books.
Buona lettura...

Elena passa le sue giornate a godersi il lussuoso appartamento romano del fidanzato Luca e a fare shopping con la sua migliore amica Giulia, una “valanga fragile” con un passato da anoressica alle spalle. Luca però è un uomo taciturno, tutto preso dal suo lavoro di chirurgo nella clinica privata del padre. Basterà poco perché Elena, insoddisfatta e annoiata, si lasci incantare dal fascino rock di Andrea e ingaggiare come cantante nella sua band, ignorando le pungenti ammonizioni della sua voce interiore. Ancor meno per mandare in fumo il progetto di matrimonio con Luca e ritrovarsi al verde, senza un uomo, senza lavoro e con un’amica nei guai. E adesso? Inventarsi una vita e cercare la propria vocazione non sarà facile per questa moderna anti-Cenerentola. E chi lo sa, magari dietro al principe azzurro che aveva idealizzato Elena potrebbe scoprire un uomo, con le sue debolezze, e una seconda chance da cogliere al volo.

Catturata all’istante dalla sinossi di questo romanzo, decisi di prenderlo in carica per una recensione. Ma anche il titolo già mi aveva conquistata, ho sempre avuto un debole per il mix “musica e amore”. Iniziata la lettura, più andavo avanti, più mi prendeva tutto di questa storia.
Un uomo ricchissimo al proprio fianco, un appartamento insieme in uno dei posti più lussuosi di Roma, shopping ogni giorno con l’amica del cuore e non fare nulla dalla mattina alla sera, se non passare dalla parrucchiera, dall’estetista e così via. Cos' altro potrebbe desiderare una ragazza?
Elena ha tutto questo, eppure, sembra essere insoddisfatta su vari punti della sua vita. Ovvero, la costane assenza del suo ragazzo: bello, dolcissimo e ricco da permetterle di fare una vita da signora, ma lui sembra pensare più al lavoro che a lei e sarà questo a spingere Elena nelle braccia del “Termouomo”. Scusate, ma non potevo fare a meno di usare quest’aggettivo, l’ho adorato fin da subito. Costui sarebbe Andre: migliore amico di suo fratello e poi anche il suo, da sempre ha avuto un debole per lei e in un momento di crisi Elena valuterà la situazione; restare con l’uomo di sempre o azzardarsi a fare un passo più lungo della gamba? Anche se, ormai, sembra che la scelta l’abbia già fatta.


Mi dispiace deludervi, ma da quello che potete leggere da questa mia breve trama non capirete nulla, perché non è come pensate. Purtroppo non posso aggiungere altro, solo perché non voglio rovinarvi la lettura, non perché sono una persona cattiva.
Diciamo che inizialmente sembrava davvero tutto scontato, ma dalla seconda parte in poi ho capito che non era affatto come credevo. E diciamocelo, quanto è bello quando un romanzo non è così banale e ti induce a proseguire nella lettura per sapere cosa succederà?
Ve lo dico io: TANTO.
A un certo punto mi sono affezionata molto alla protagonista e avevo paura di lasciarla andare, sapevo già che mi sarebbe mancata; lei e le sue catastrofiche esperienze di vita. Ah dimenticavo, anche della sua vocetta. Per capire cosa sto dicendo dovete solo leggerlo.
Frizzante, romantico e a tratti emozionante, un romanzo originale, che ha saputo stupirmi nel vero senso della parola; mandandomi fuori strada a ogni pagina che leggevo. Mi sono immedesimata così tanto nella protagonista che il mio cervello andava in tilt insieme al suo. Non posso davvero far altro che consigliarvi questa simpatica lettura, e di trascorrere qualche ora di pura spensieratezza insieme a Elena e alla sua “amabile” vocetta.

Consigliata la lettura degli ultimi capitoli con il sottofondo della splendida voce di Gianna Nannini con la canzone Salvami.


VOTO: 4 stelle su 5
 Alla prossima, Arianna!

Nessun commento:

Posta un commento