lunedì 30 maggio 2016

Recensione "Memorie di una Geisha - Arthur Golden"

Buon pomeriggio, gioie dello scrigno.
Eccomi ancora qui, questa volta per parlarvi del romanzo di Arthur Golden.
Un romanzo che ha conquistato tanti lettori e, adesso, anche me.
Buona lettura...

                                                                       
Trama: 

Circondate da un'aura di mistero, le geishe hanno sempre esercitato sugli occidentali un'attrazione quasi irresistibile. Ma chi sono in realtà queste donne? A tutte le domande che queste figure leggendarie suscitano, Arthur Golden ha risposto con un romanzo, profondamente documentato, che conserva tutta l'immediatezza e l'emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una geisha lo apprendiamo così dalla voce di Sayuri che ci racconta la sua storia: l'infanzia, il rapimento, l'addestramento, la disciplina - tutte le vicende che, sullo sfondo del Giappone del '900, l'hanno condotta a diventare la geisha più famosa e ricercata. Un romanzo avvincente e toccante, coronato da uno straordinario ritratto femminile e dalla sua voce indimenticabile.                                                       







Recensione:

Un giorno, girovagando in libreria, mi imbattei in questo romanzo. Venni subito colpita dalla copertina e dal titolo, non esitai un attimo in più a leggere anche la trama, e anche quest’ultima mi conquistò. Mentirei se vi dicessi che lo presi all’istante, non lo feci perché non potevo, ma lo aggiunsi alla mia infinita lista. E lì è restato, fino a quando un’amica meravigliosa non me lo regalò per il mio compleanno. Dopo vari mesi mi sono dedicata a esso.
Le persone che mi circondano mi hanno sempre fatto pensare alle Geishe come donne poco buone, ma grazie a questo romanzo ho scoperto tutto il loro mondo.
A narrare la vicenda è Sayuri, colei che è stata una delle Geishe più importanti del 900. Ci racconta tutta la sua vita, fin da quando aveva sei anni, fin da quando si chiamava semplicemente Chiyo. Era solo una bambina quando è stata venduta per diventare una Geisha, da allora tutto il suo mondo è cambiato. Ha provato e riprovato a scappare dalla casa in cui è stata affidata, fino a quando non si è resa conto che diventare una delle donne più affascinanti era la cosa che desiderava di più. Grazie alla geisha Mameha, riuscirà nel suo intento. La strada sarà colma di ostacoli e sofferenze, ma sarà ben ripagata per tutto quello che ha dovuto subire fin da quando è stata allontanata dalla sua famiglia.
Seppur il romanzo sia concentrato sulla storia di Sayuri, Arthur Golden ha saputo prendermi per mano e condurmi nel mondo delle geishe. Sì, perché il modo in cui questo mondo è stato dettagliato è fantastico, grazie a lui ho scoperto cose che prima  per me non esistevano. Sono quasi seicento pagine, ma non lasciatevi influenzare, perché la storia riuscirà a rapirvi così tanto, che arriverete alla fine senza neanche rendervene conto.  
Devo ammettere che ci ho messo due settimane intere per arrivare alla fine, penserete che sono incoerente con quello che ho detto poco fa,  ma vi assicuro che non è così. Se ci ho messo così tanto, è semplicemente per il fatto che non è uno di quei romanzi semplici che riuscite a finire anche in una sola notte, ma è un romanzo impegnativo, intenso e che va goduto come si deve fino alla fine. Proprio come ho fatto io.

VOTO: 4 stelle su 5 


E voi, cosa ne pensate? 

Alla prossima, Arianna!






Nessun commento:

Posta un commento