martedì 26 gennaio 2016

Elisabetta legge... Un solo istante di Erika Castigliano



Ultima recensione di giornata e la nostra Elisabetta vi parla di un romanzo dal sapore romantico!



Trama: 

Può un solo istante cambiare la vita? 
Questo è quello che è successo a Gabriele e Francesca. Cresciuti l’uno ad un passo dall’altra senza mai avvicinarsi, fino al giorno in cui il destino ha dato loro una mano. Da quel momento le loro vite si sono intrecciate inevitabilmente.
Il passato di Gabriele, però, ancora troppo invadente, porterà i due a fare delle scelte difficili. Ad allontanarsi forse per sempre. Solo il coraggio e la consapevolezza di un vero sentimento potrà scalfire un cuore spezzato, che ha smesso di credere in qualcosa di così grande come l’amore.




Recensione:

E’ un romanzo molto dolce, tenero e delicato. All’inizio ho creduto fosse ambientato nel mondo della moda perché Francesca lavora per un’importante Maison italiana che si sta espandendo in Francia e ottiene una promozione che la porterà a lavorare a Parigi. Credevo quindi che, dall’Italia, la scena si spostasse oltralpe. 
Non succede, ma poco importa. Il romanzo prende una piega inaspettata che però coinvolge tantissimo il lettore. 
Succede, infatti, che Francesca chiede aiuto a Emma, la sua migliore amica, per fare le valige. Fare i bagagli è sempre un momento in cui saltano fuori le cose che si credevano dimenticate: Francesca trova una scatola di latta contenente vecchi ricordi, e tra essi una foto di lei e Gabriele, il suo grande amore finito male. 
E’ a questo punto che il libro cambia tono: diventa un romanzo intimo, interiore, profondo. 

Ci sono momenti, sembra dire la storia, che segnano delle svolte: non sappiamo perché accada proprio lì, cosa abbiano di particolare, ma è così. 
Accade quando Francesca trova il coraggio di raccontare a Emma i segreti della relazione tra lei e Gabriele, aprendo così vecchie ferite ma anche andando incontro alla possibilità di ricevere conforto e comprensione. 
E’ accaduto nell’istante in cui Gabriele e Francesca si sono guardati per la prima volta in maniera consapevole: come un uomo e una donna, e non più come i ragazzini che erano. 
Inizia così un viaggio nei ricordi, nel passato felice e poi tormentato di Francesca. 
La storia tiene incollati alle pagine, è narrata con uno stile scorrevole, mette nell’animo del lettore sentimenti delicati e romantici. E’ bello vedere come nasca quest’amore da un semplice sguardo durato un istante, che però ha cambiato la loro vita. Gabriele è molto credibile nel suo essere conteso tra Laura (la sua ex) e Francesca. E’ un ragazzo dolce però anche un po’ ingenuo: mi sono arrabbiata ogni volta che la ex ci ha provato con lui. Alla fine se l’è un po’ cercata… non faccio spoiler comunque avete capito che i due si lasciano. Purtroppo Francesca è anche incinta e quindi sta ancora più male: si sente ferita e sola. 

A questo punto Emma sa la verità: che Francesca aspettava un figlio da Gabriele. Anziché restarci male e giudicarla, la sprona a ridare una seconda possibilità al suo ex, tanto più che anche lui non si è rifatto una vita. E il destino sembra ascoltarla. L’epilogo è molto bello, consiglio questo romanzo a tutte le lettrici romantiche e sognatrici come me!

Nessun commento:

Posta un commento