lunedì 16 novembre 2015

Arianna legge... Un cuore a metà di Silvia Maira


Buongiorno appassionati e buon Lunedì. Oggi lo affrontiamo con una bella recensione. Pronti?






Trama:

Aida Leone è una trentenne siciliana, agente immobiliare con una famiglia normale e un’amica di vecchia data, Mila, il cui legame è più forte di un vincolo di sangue. All’improvviso, in un freddo giorno di dicembre, la sua vita tranquilla viene sconvolta dall’incontro con Ruggero Serravalle, facoltoso e affascinante imprenditore romano, trent’anni più grande di lei. Tra i due scoppia una passione forte e travolgente, che sembra superare ogni ostacolo, sociale e generazionale. Ruggero si troverà ad affrontare la famiglia di Aida: le perplessità di papà Pietro, che ha la sua stessa età e di mamma Lucia, che avevano immaginato al fianco della loro figlia un uomo più giovane. Aida, dal canto suo, si scontrerà con l’anziana madre di Ruggero, una donna di ottanta anni dal carattere forte e volitivo, che ha un forte ascendente sul figlio e che vive nel ricordo della moglie di Ruggero, deceduta qualche anno prima, a cui la donna era molto affezionata. Può un amore e un’attrazione così forte superare tutte le difficoltà?




Recensione:

Oggi vi parlerò di un libro che, inizialmente l’ho trovato noioso, poi sono stata travolta, insieme alla protagonista, dagli avvenimenti. Diciamo che inizia andando subito al sodo, e mi aveva lasciato un po’ perplessa. Perché mi dicevo: siamo appena all’inizio, questa storia dovrà andare avanti per tante pagine e sarà sicuramente una noia mortale. Infatti, come ho già detto, non la trovavo molto interessante. Sembrava un romanzo uguale a molti altri. Ma la cosa che mi ha sconvolto un po’, è stata la differenza di età tra Ruggero e Aida, non ho mai avuto da ridire su questo fattore, ma questa volta mi sembrava un po’ troppo eccessiva. Ma si sa, l’amore supera ogni ostacolo e i due si amano fin dal loro primo incontro. Aida è una ragazza romantica, in lei mi sono specchiata davvero tanto. Ruggero, sessantenne ricco, è un uomo molto dolce, e innamoratissimo della ragazza. Ma, non so perché, a me stava un po’ antipatico. Forse per il semplice fatto che, essendo ricco, sembrava volesse conquistarla con i grandissimi regali che le faceva. Per non parlare del fatto che, alla sua età, permettesse ancora che sua mamma si intromettesse nella sua vita privata. Insomma, si è fatto odiare da me. Quello che sembrava un amore da favola, si è scoperto per Aida un amore colmo di problemi più grandi di se stessa. Man mano escono fuori nuovi personaggi, e da lì inizia a cambiare tutto e il mio interesse cresce sempre di più. Devo dire che l’autrice è stata molto brava, leggendo la trama mi ha un po’ ingannata. Pensavo che finisse in un modo scontato, invece… Invece eccolo lì, il colpo di scena, da me tanto sperato, ma che mai mi sarei aspettata. Sapete bene che non mi sbilancio più di tanto nelle recensioni, quindi, se volete scoprire questo colpo di scena dovete solo leggerlo. Posso solo dirvi che ho iniziato ad esultare come una pazza. Ribadisco, non mi sarei mai aspettata una cosa del genere. Quindi, ancora brava all’autrice. Ammetto che il mio voto era quello di tre su cinque, ma per questa piacevolissima sorpresa, mi ha fatto venire voglia di aumentarlo. Comunque, nonostante tutto, il finale mi ha commossa davvero tanto. Mi ha fatto addirittura venire le lacrime agli occhi. L’unica pecca, sono stati dei discorsi un po’ ripetitivi, i quali hanno appesantito un po’ la lettura. Per il resto, l’ho trovata una storia d’amore dolcissima ed emozionante. Merita di essere letta. Romanticone lasciatevi trasportare da questo romanzo e non ve ne pentirete. 


-Arianna 

VOTO: 4 stelle su 5

Nessun commento:

Posta un commento