venerdì 17 aprile 2015

Elena legge... : "Sei solo mio" di Viviana Leo

Parto dal presupposto che amo leggere i romanzi rosa.

Amo leggere il lieto fine, la magia dell'amore e le lotte che i protagonisti fanno per avere quello che si desidera.
Ecco, dopo aver detto questo, posso dire che in questo libro ho trovato tutto questo.

Dante e Lisa si conoscono fin da bambini. Lui migliore amico del fratello di lei, innamorata da sempre e impegnata a nasconderlo con tutte le sue energie.
Un piccolo imprevisto porta alla luce i loro veri sentimenti e da quel momento in poi tutto sarà più difficile.

La prima cosa che mi è piaciuta e che mi ha colpito è la copertina. C'è qualcosa di romantico e di sensuale che mi ha spinta a comprare questo libro, per fortuna aggiungerei!

Il giovane le passò una mano fra i capelli castani, scompigliandoli, ridendo. “Hai visto? Sei più bella quando sorridi.”

Quella che all'inizio può sembrare una semplice gelosia da amico del fratello si rivela una pura gelosia di un uomo che ama una donna e che vorrebbe non farlo. Per tutto il libro vediamo i passi avanti e quelli indietro di Dante nei confronti di Lisa. Passi indietro che, ammettiamolo, avrebbero fatto impazzire ogni donna. Solo alla fine si scopre il reale motivo, quello più profondo e sofferto, che il protagonista si porta dentro. Ecco questa è un'altra cosa che ho apprezzato di lui. Dante sembra forte, ma in realtà non lo è per niente.
Forse avrete capito che ho amato il nostro protagonista vero? :D

E' stato divertente vedere i loro battibecchi, le scenate di gelosia di lui e il suo modo di tenere alla larga i ragazza da Lisa. Ho provato a mettermi dalla parte di lei e ha domandarmi: tu cosa avresti fatto? Bella domanda e sinceramente non ho ancora una risposta. E' difficile amare e voler dimenticare un uomo con cui ti trovi a contatto tutti i giorni. Ho visto in lei, l'autrice potrà smentirmi, una fierezza nel gestire l'amore che provava. Io fossi stata in lei avrei fatto più scenate di gelosia, lo ammetto.
Ed ecco la seconda cosa che ho apprezzato di questo libro: il loro rapporto. Un rapporto fatto d'odio e d'amore, di scenate e di riconciliazioni. Un rapporto che va oltre tutto, anche oltre gli sbagli. Un rapporto che fa credere nel perdono.

“Sono andato con altre donne per dimenticarti, per dimostrare a me stesso di non provare nulla per te, ma non ci sono riuscito.”

Infine, lo devo dire per forza, ho amato l'epilogo. Sorridevo, come una matta, davanti al mio kindle e mi dicevo che non ci poteva essere fine migliore per questa storia. Bello e per niente scontato.
Faccio i miei complimenti all'autrice, di cui ho letto altri lavori, e voglio dirle di continuare così. Ha una lettrice fissa che aspetta altri libri.

1 commento: