Recensione: È tutto qui di Melissa Pratelli

by - martedì, maggio 08, 2018

Scrigno,
la nostra Vittoria ha letto per voi il nuovo romanzo di Melissa Pratelli, primo volume della serie Stronger edito DarkZone che potrete trovare in anteprima al Salone Internazionale Del Libro di Torino.


Titolo: È tutto qui 

Serie: Serie Stronger Vol.1 

Genere: Romance 

Casa editrice: Dark Zone Edizioni 

Data di uscita: 
Cartaceo: 10 maggio in anteprima per il Salone di Torino
Ebook: 17 maggio


Amelia Hudson sta per iniziare il secondo anno di college e ha un solo obiettivo: ricominciare. Per questo decide di lasciarsi alle spalle la sua vecchia vita – e il pesante fardello che le ha lasciato in eredità – e di trasferirsi a San Diego, dalla sorella Cecilia. 

Aidan Hale, coinquilino e migliore amico di Cecilia, è un tipo spiritoso, brillante e bello da togliere il fiato. Ma soprattutto, è decisamente fuori dalla portata dell’imbranatissima Amelia. 

A dispetto di tutto, invece, l’iniziale amicizia tra i due si tramuta ben presto in attrazione e poi in qualcosa di ancora più profondo. Il destino, però, è sempre in agguato e rischia di far crollare il fragile sogno che i due ragazzi hanno faticosamente costruito. Perché Amelia non è l’unica a nascondere un segreto inconfessabile. E anche il passato di Aidan ha ancora qualcosa da dire… 

Dopo Ancora un po’ di Charlie e Dillo alla luna, Melissa Pratelli torna con un nuovo romanzo carico di sentimento, imprevedibilità e quel pizzico di sensualità che l’ha resa una delle autrici romance più apprezzate dal pubblico italiano.



I protagonisti di questo romanzo sono Amelia Hudson e Aidan Hale. 
Amelia, una ragazza di diciannove anni, decide di trasferirsi a San Diego dalla sorella Cecilia perché ha bisogno di allontanarsi dalla sua città natale e iniziare una nuova vita. Desiderosa di ricominciare a vivere e di lasciarsi alle spalle un periodo buio e difficile, si appoggia all’unica persona che ha sempre rappresentato un punto fermo per lei.

Mia sorella mi era mancata da morire. La sua innata capacità di mettere sempre le cose nella giusta prospettiva era un balsamo rigenerante. Avrei iniziato una nuova vita, in una nuova città. Più forte, più consapevole, più determinata. Avevo lei accanto e potevo fare tutto.

Il rapporto tra Amelia e Cecilia è molto profondo. Le due sorelle sono unite da un legame fortissimo, sono pronte in ogni momento a farsi forza a vicenda. Il ruolo di Cecilia è fondamentale nella crescita personale della giovane donna e nel suo ricominciare a vivere. Amelia è un personaggio complesso. Tormentata dal senso di colpa per non essere stata in grado di aiutare la sua migliore amica quando ne aveva bisogno, la ragazza cerca con tutta se stessa di rialzarsi e di andare avanti. San Diego rappresenta per lei la svolta, un punto di inizio. Proprio qui, conosce Aidan, coinquilino e migliore amico di Cecilia, un affascinante e bellissimo ragazzo.

Era slanciato e ben proporzionato, con spalle larghe e vita sottile; la pelle di braccia e gambe era leggermente abbronzata, così come il viso, sul quale spuntavano due bellissimi occhi verde chiaro, incorniciati da una massa di capelli castani. Qualche leggera lentiggine gli punteggiava naso e guance e aveva un piercing al lato destro del labbro inferiore.

L’iniziale amicizia tra Amelia e Aidan, basata su battibecchi, frecciatine e battute a doppio senso, si trasforma a poco a poco in attrazione e poi in qualcosa di molto più profondo e romantico. Nonostante Aidan sia fermamente convinto di non voler più aprire il proprio cuore a nessuna ragazza, poiché rimasto scottato da una brutta delusione sentimentale, davanti al modo di essere di Amelia, alla sua dolcezza, alla sua insicurezza e autoironia si troverà a dover rivedere i propri propositi. Il destino però è sempre in agguato e pronto a scompigliare i piani, e quando tutto sembra andare bene ci sarà qualcosa che rischierà di mettere fine al rapporto dei due ragazzi…

Il romanzo mi è piaciuto molto. L’autrice è riuscita magistralmente ad alternare momenti di riflessione e di serietà a situazioni divertenti ed esilaranti. Il punto di vista alternato permette al lettore di immedesimarsi facilmente nei protagonisti. Le scene erotiche presenti nel libro sono sensuali e mai volgari. Il linguaggio colorito a volte risulta un po’ pesante e non necessario, ma comunque non penalizza la lettura.

Questo romanzo è davvero bello, ve lo consiglio! Sono molto curiosa di leggere il seguito e di sapere cosa accadrà ad Amelia e Aidan.

4 stelle su 5

A presto, 
Vittoria.

You May Also Like

0 commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Lo scrigno delle letture partecipa al Programma Affiliazione Amazon, percependo una commissione pubblicitaria per ogni acquisto idoneo.

VIETATO COPIARE i contenuti del blog senza citare la fonte.