martedì 25 luglio 2017

Recensione: "Non ti lascerò scappare" di Margaret Mikki

Buongiorno, gioie dello scrigno.
Ritorno con una nuova recensione.
Questa volta vi parlo del terzo volume della serie Soul Mate di Margaret Mikki.
Buona lettura...



Titolo: Non ti lascerò scappare


Autore: Margaret Mikki

Serie: Soul Mate #3

Pagine: 129

Prezzo: 0,99

Sinossi: 
Scappo dall'amore per paura di provare qualcosa che mi distrugga veramente. Vivo con un finto sorriso con la speranza che nessuno se ne accorga. Uso una maschera, la vera me nessuno la conosce. Cerco qualcuno che mi scavi nell'anima e accetti me senza nessun artificio, ma è una cosa impossibile. Amo l'amore, è l'unica cosa che fa girare il mondo. Ma sono anche convinta che arrivato a me abbia deviato strada. 

Ho sempre desiderato una vita tranquilla, aspettando il momento preciso che lei ritornasse. Pensavo che dopo anni non avrei mai messo in discussione quello che avevo sempre provato per il mio primo amore. Un ciclone di nome Eryè ha sconvolto la mia vita, e non so se ora guardando indietro a ciò che credevo giusto lo reputi ancora così. Nuovi sentimenti mi conducono su una strada tortuosa, buia. Ancora da scoprire. E se fosse amore è non lo avessi capito in tempo?



Eryè non vuole impegnarsi con nessun ragazzo, è una rossa davvero attraente ed è impossibile resisterle. Ma anche se spesso accetta qualche appuntamento non vuol dire niente, ama soddisfare alcune sue esigenze senza doverci lasciare il cuore. 

“Non viviamo in un mondo in cui è possibile essere se stessi. Ti sbranerebbero in un secondo se ti mostrassi timido e dolce. Bisogna indossare delle maschere, in modo che chi ti circonda veda ciò che vuole e tu proteggi te stesso.”

Una ragazza dal cuore duro. Questo pensano la maggior parte delle persone. Ma per lei va bene così, in questo modo nessuno le farà mai del male, nessuno la vedrà mai crollare. Tutto questo per un passato difficile da dimenticare, per quell’amore mancato da parte della persona che dovrebbe amarti come mai nessun’altro al mondo. 

“I sentimenti sono solo dei punti deboli; coloro a cui teniamo potrebbero colpirci quando vogliono. Io non voglio essere debole. Lo sono stata un tempo e ne ho pagato le conseguenze.”

E poi arriva Brian, fratello della sua migliore amica. Lui è un ragazzo dolce, che non ama usare le donne . Tra i due, tra vari battibecchi, nascerà una sorta di amicizia. Ma… provocatrice lei, bello come il sole lui, sarà davvero difficile per entrambi resistersi. Diversi in tutto, solo una cosa li accomuna: la paura di un passo falso, quello di lasciarsi andare con la persona sbagliata.




Ho adorato i primi due volumi di questa serie, e ovviamente non potevo farmi mancare la storia della coppia che già mi aveva incuriosita tantissimo nel romanzo precedente. Eryè e Brian, due protagonisti che mi hanno fatto legare alla loro storia fin dal principio. Lei perché una dura dal cuore fragile, lui dolce e con la voglia di amare. In pratica due anime che insieme fanno scintille, ma che mi hanno regalato qualche risata e tante emozioni. Anche se Brian a un tratto della storia si è fatto un po’ odiare dalla sottoscritta, ma questi sono i rischi di una lettrice.

Lo stile di Margaret è davvero molto fluido, quello che riesce a farti portare a termine un romanzo in pochi giorni, se non addirittura ore se si ha la possibilità di restarsene a casa a godersi qualche attimo di puro relax. Sì, adatto proprio a quelle persone che amano perdersi tra le pagine di una carinissima storia d’amore e che non cercano una lettura pesante. Ma… attenti al finale, miei cari. Perché proprio quando sembra che la storia sia arrivata al punto che si desiderava fin dall’inizio, ecco che arriva l’impensabile. Già, questo fatto mi ha lasciato leggermente a bocca aperta. Ero talmente presa che non mi ero accorta di essere arrivata all’ultima pagina. E quando me ne sono resa conto, beh, non ho potuto far altro che dire tra me e me: “No, ma che fregatura”. Giuro, avrei voluto strangolare l’autrice. 
Diciamo che mi rammarica il fatto che c’è un continuo. Spero tanto in un qualcosa che sappia prendermi quanto questo, e perché non di più.



VOTO: 4 stelle su 5
Alla prossima, Arianna!

Nessun commento:

Posta un commento