lunedì 7 agosto 2017

Recensione: Qualcuno di speciale di Addison Moore

Buongiorno lettori. È uscito da pochi giorni il romanzo di cui oggi la nostra Valentina vi parlerà. Volete scoprire cosa ne pensa di "Qualcuno di speciale"? Continuate a leggerci.


Someone to love Series
Può un semplice gioco trasformarsi in una folle avventura d’amore?

Kendall Jordan ha vent’anni e si è trasferita dall’altra parte del Paese per frequentare la Garrison University. L’ultima cosa che cerca è una notte di solo sesso. Sfortunatamente questo è tutto ciò che ha da offrire il magnifico Cruise Elton, un tipico playboy. Kendall ha capito da tempo che l’amore è un’illusione, e Cruise non può che essere d’accordo, ma nel profondo vorrebbe che lui fosse solo suo. Escogita allora un piano per conquistarlo definitivamente: gli propone di insegnarle tutti i trucchi per diventare la ragazza più popolare dell’università. Quando però iniziano ad affiorare dei sentimenti reali, il gioco si fa più complicato. Kendall e Cruise si ritroveranno a mettere in dubbio tutto ciò che credevano di sapere sull’amore.
«Ho ripensato alla mia storia di qualche anno fa con un ragazzo che mi ha fatto impazzire.»
«È così dolce e tenera questa avventura d’amore, che viene voglia di viverla davvero.»



Kendall Jordan ha vent’anni e si è appena trasferita dall’altra parte del Paese per frequentare la Garrison University, la stessa frequentata dalla mamma molti anni prima. Appena arrivata si ritrova nel bel mezzo di una festa in cui dovrebbe incontrare Pennigton il figlio dell’amica di sua madre per sistemarsi, ma quest’ultimo è un tipo poco affidabile e Kendall si ritrova a non avere un posto in cui stare. Durante questa festa conosce Cruise Elton il playboy più popolare dell’università. Entrambi rimangono colpiti l’uno dall’altro e Cruise si offre di portarla a mangiare qualcosa e di offrirle una stanza temporanea nella sua casa. Kendall vedendo l’atteggiamento da playboy incallito di Cruise decide di chiedere il suo aiuto per trasformarsi nella sua versione femminile, si insomma per farla diventare una vera mangiatrice di uomini. Ma Kendall Cruise non avevano messo in conto un piccolo dettaglio: l’amore. Entrambi non ci credono per ragioni diverse, ma dovranno ricredersi con il tempo. Vittime di un vero colpo di fulmine i nostri protagonisti capiranno che l’amore quando arriva, beh semplicemente arriva.


«Quando ti ho incontrato Cruise, ho capito che eri tu quel qualcuno. L’ho capito quella prima sera. Ricordi quando mi hai chiesto se credessi nell’amore a prima vista? Nel profondo del mio cuore, in quel preciso momento ti ho amato. Quindi, deduco che credo nell’amore a prima vista dopo tutto».


Riusciranno a superare i loro limiti e ad abbandonarsi l’un l’altro? Riusciranno a tenere a bada una ex ingombrante e con cattive intenzioni, una madre svitata e dissociata dalla realtà?


Ho letto recensioni molto critiche su questo romanzo, alcune sicuramente molto estremizzate, ma sì sa la lettura è una passione estremamente soggettiva e proprio per questo che mi sento comunque di consigliarvelo.
Detto questo io trovo che l’autrice abbia preso due ragazzi tipo: il playboy incallito, che diventa tale per colpa di una ex stronza e traditrice, e la ragazza bella e illibata, traumatizzata da una madre che passa la vita a sposarsi e divorziare e un padre che l’ha abbandonata troppo piccola, ma le cui parole l’hanno segnata irreversibilmente. Kendall e Cruise sono convinti che l’amore non esiste perché semplicemente non avevano messo in conto il colpo di fulmine. Questo romanzo parla di questo, ci racconta come un semplice incontro possa mandare a ramengo tutte le nostre convinzioni. Quando Cupido scocca la sua freccia non ci si può opporre!


“È una promessa, alimentata dall’amore, e io tiro un sospiro di sollievo con tutta me stessa perché proprio il sentimento che avevo condannato dichiarandolo falso si è invece incarnato nell’unica persona che abbia mai desiderato”. 


Anche io come altri lettori credo che alcune parti andassero approfondite, anche io trovo che la parte sulle lezioni di seduzione sia stata sviluppata poco e male, ma credo anche che la parte romantica e l’evoluzione del rapporto dei protagonisti sia così carina che non può non farvi sorridere. È una lettura leggera, perfetta sotto l’ombrellone, tra una granita alla fragola e un mojto. Lo consiglio a chi ha voglia di spegnere la mente e abbandonarsi all’amore per un paio di ore, per arrivare a godersi un epilogo da occhi a cuoricino.


“Gli circondo il collo con le braccia e sussurro: «Portami a casa». Ci baciamo sotto quel cielo magico color lavanda. Per sempre comincia stasera."


4 stelle su 5


Alla prossima, Vale!

Nessun commento:

Posta un commento