sabato 8 luglio 2017

Recensione "Perfect 2-L'imperfezione del cuore" di Alison G. Bailey

Carissimo Scrigno,
ho letto per voi Perfect 2 di Alison G. Bailey. Un romanzo intenso e tutto d'amare.

TITOLO: Perfect 2- L'imperfezione del cuore

AUTORE: Alison G. Bailey

EDITORE: DeA

GENERE: New Adult

PREZZO: e-book 6.99  cartaceo 14.90

Può il vero amore guarire tutte le ferite dell’anima?

Brad Johnson è sexy, ricco e spregiudicato. Per conquistare ogni ragazza che desidera, gli basta sfoderare uno dei suoi sorrisi speciali e folgorarla con i suoi occhi color zaffiro. E con la stessa facilità con cui seduce le sue prede, Brad le abbandona. Senza sensi di colpa, perché il suo cuore è impermeabile a qualsiasi emozione. O così sembra, fino al giorno in cui incontra Mabry. Mabry è bella, intelligente, sfacciata. Tra lei e Brad la passione è immediata e travolgente. Eppure, nello sguardo di Mabry c’è qualcosa che lui non riesce a decifrare, qualcosa di profondamente triste e nello stesso tempo intrigante… Qualcosa che fa breccia dentro di lui e, per la prima volta nella vita, lo fa innamorare perdutamente. Ma proprio quando Brad è disposto ad ammettere ciò che prova, Mabry inizia ad allontanarsi. Perché ci sono segreti troppo dolorosi da confessare, e ricordi così potenti da perseguitarci per sempre… L’amore sarà abbastanza forte da guarire questi due cuori imperfetti e portarli alla felicità?

Premetto che mi sono innamorata della storia di Noah e Amanda nel libro precedente di questa serie. Quindi, non potevo perdermi anche questo...

Brad è un ragazzino, quando lo conosciamo, che combatte contro l'indifferenza della sua famiglia. Per entrambi i genitori, lui è lo sbaglio di cui dovevano sbarazzarsi e di cui, quindi, non vale la pena prendersi cura. Suo padre è un avvocato freddo e calcolatore che non sa cosa significhi essere un padre e sua madre è troppo impegnata a intrattenere l'uomo che pulisce le piscine per pensare anche a suo figlio.

Mabry ha vissuto la cosa più spaventosa che può accadere ad un figlio, vedere la propria madre senza vita in un lago di sangue. Sua madre non ballava più, non sorrideva più, non viveva più. E quello è stato il momento in cui anche suo padre si è arreso alla vita, non capendo però che sua figlia aveva ancora bisogno di lui.

Brad e Mabry sono anime affini, sono anime crepate che riescono a completarsi. Ma Mabry ha paura dell'amore, mente Brad è deciso nel voler amare.
E vuole lei a tutti i costi, gli piace la sua ambizione, il suo umorismo e la loro intesa a letto è strepitosa.
"Il nostro bacio diventa più profondo e ci avvinghiamo l'uno all'altra come due anime perse che hanno appena trovato la salvezza."

Tuttavia, Mabry è terrorizzata da quel sentimento che non era programmato, non doveva esserci, doveva essere solo una storia fine a se stessa.

Ovviamente, essere entrambi avvocati nello stesso studio non aiuta di certo le cose. Brad ha a disposizione molto tempo per giocare bene le sue mosse e abbattere le difese di Mabry.

Mabry ha bisogno di farsi del male per gestire le sue emozioni, e l'unico modo per non sovraccaricarsi e implodere. E le emozioni con Brad sono tante e tutte diverse.


Nel libro troviamo dei flashback dei nostri protagonisti, e in uno di questi rivediamo Amanda e Noah.
Leggiamo del passato di Brad e Mabry, un passato che li ha segnati e resi tale. Sono il frutto di esperienze simili e solo insieme posso affrontare tutto.

Quando passato e presente si scontrano, Bead e Mabry non sanno come reagire. Le cose si complicano e i sentimenti si amplificano.

È straziante leggere del loro dolore. Brad ha imparato dai suoi errori e Mabry deve imparare a convivere con le emozioni che siano brutte o cattive.

È un libro intenso, dilaniante a tratti, è un libro che parla di rinascita. L'autrice ha saputo trattare un argomento molto delicato in maniera impeccabile e ha creato dei personaggi che ti entrano nel cuore.
L'epilogo è bellissimo e ci dà un idea del loro splendido futuro.

Consiglio questo romanzo a chi vuole una storia piena di amore e di speranza.

4 stelle su 5

A presto,
la vostra Alexia

Nessun commento:

Posta un commento