giovedì 22 giugno 2017

Recensione: Fino alla fine del mondo di Valentina Ferraro


Buon Giovedì lettori, nuova recensione per Lo Scrigno. Vi parlo di Fino alla fine del mondo, il romanzo di Valentina Ferraro, edito Les Flaneurs Edizioni.




«Non innamorarti di lui… non ancora…».
È passato un anno dalla notte tempestosa in cui Benjamin Carter è ripiombato nella vita di Caterina, giurandole amore eterno, per poi andarsene di nuovo, con la promessa di tornare da lei un giorno. Andare avanti non è stato facile, ma non ha avuto altra scelta se non quella di rimboccarsi le maniche e guardare al futuro, un futuro dolce e semplice che solo il bell’avvocato Julian Steinfield sembra essere in grado di offrirle. Ma il destino sembra non volersi arrendere e, ogni volta che Caterina pensa di essere guarita e immune al fascino del suo grande amore perduto, lui rispunta dal nulla, pronto a rimescolare le carte in tavola.
Complice un concerto a New York City e un matrimonio al quale non può mancare, i due si ritroveranno l’uno davanti all’altra per la resa dei conti. Questa volta non basteranno promesse vuote e muri invalicabili per difendersi: quando si troveranno davanti al bivio più importante della loro vita, dovranno decidere da che parte andare consapevoli che, una volta imboccata una strada, non si potrà più tornare indietro.



Il tanto atteso Matching Scars #3 è finalmente uscito, mandando in visibilio tutte le lettrici che aspettavano il capitolo conclusivo della storia di Ben e Cat.
Per me è difficile parlarne perché odio fare spoiler, detesto svelarvi troppo ma piuttosto voglio incuriosirvi. Quindi... ci provo.
Ricordate dove eravamo rimasti?


Ben e Cat non stanno più insieme anche se muoiono dalla voglia di farlo. Ben è preso dal suo lavoro, così tanto da non poter mettersi in contatto con la donna che ama. Cat conosce Julian, ne rimane affascinata, colpita dalla sua maturità, dal suo equilibrio e comincia ad uscire con lui. Ma non è tutto, ci si fidanza, mettendo da parte – così crede – Ben.
Quando torna, quando lui le promette che la cercherà e che continuerà ad amarla, Cat è ad un bivio.
Aspettare o provare ad avere una storia con Julian?


Cat continua ad ascoltare i messaggi in segreteria che le manda Ben. Nell'ora in cui sa che lui la chiama spegne il telefono per poi nascondersi in una stanza e ascoltare quello che lui le dice. È una tradizione e per quanto si sforza di negarlo il suono della voce di Ben è una droga per Cat. Lo sono anche i sentimenti che nutre e che intende dimenticare.


Ben sa quello che vuole, l'ha sempre saputo e non si è mai fermato di fronte a niente e nessuno. Ha lasciato i Matching Scars, ha accantonato la musica, per fare quello che ha sempre voluto fare.

Nel suo cuore c'è Cat ed è determinato a riconquistarla. Costi quel che costi.


“Il suo sorriso sexy, il suo corpo che mi copre completamente la visuale dal resto del mondo. Mai nessuno è stato bello quanto lui [..] Se c'è una cosa che Benjamin Carter riesce a fare ogni singola volta, è mandarmi in pappa il cervello.”


Gli amici in comune, un matrimonio da organizzare, un fratello invadente e assolutamente irresistibile, fanno da contorno alla storia. Daranno loro l'occasione, più di una, di incontrarsi, di scontrarsi e di litigare.

Ben e Cat avranno modo di parlare, di snocciolare tutto ciò che di irrisolto c'era nella loro storia.

L'attrazione è rimasta immutata se è possibile è maturata, dando loro modo di non poterla più negare. Cat sa di non volere Julian, sa di non poter accettare quello che lui le chiede, le presentazioni in famiglia, le cene con avvocati noiosi. Cat sa che Ben è quello di cui ha bisogno.

Una corsa contro il tempo è quello che affrontano i nostri protagonisti. Quando Cat è confusa Ben è determinato a riaverla con sé. Quando Ben è deciso a lasciarla andare, Cat torna da lui con il cuore in mano. Il loro amore è una battaglia ma è così che deve essere.


-Non puoi baciarmi. 

-Non posso baciarti? E chi lo dice che ho voglia di farlo? Magari sarai tu a saltarmi addosso. 


Troviamo la Cat di sempre, un po' indecisa, un po' determinata. La troviamo confusa nella prima parte, decisa quando finalmente il suo cuore si apre. È cambiata eppure non lo è. Come sempre Ben rimane il protagonista indiscusso e non perché effettivamente lo è, ma perché l'evoluzione che ha si percepisce.
Se da una parte è il solito ragazzetto sfrontato e sicuro che sprona Cat fino allo sfinimento dall'altra è un uomo. L'uomo dedito al lavoro, concentrato, affidabile, in grado di capire di cosa, in determinati momenti, la sua donna ha bisogno.




Valentina Ferraro si conferma l'autrice brava che è. L'autrice che ho scoperto in Scegli me. Il libro è pieno, è uno di quei libri in cui l'amicizia si incontra con l'amore. Ricco, ecco potrei definire questo libro così. In alcune parti ho trovato il libro troppo saturo di descrizioni ma conoscendo l'autrice non mi potevo aspettare cosa diversa, ma questa è una valutazione estremamente soggettiva, prendetela come tale.

Ho detto che Ben è il protagonista indiscusso ma ho proprio bisogno di dire che Mark è in assoluto il protagonista non protagonista dell'intera serie.

Ben e Cat vi faranno innamorare, ne sono sicura, ma anche Mark non sarà da meno.





Nessun commento:

Posta un commento