mercoledì 22 marzo 2017

Recensione ''L'inganno del cuore'' di Ledra

Carissimo Scrigno,
eccoci qui con la recensione del secondo romanzo della serie I Bacigalupi di Ledra dal titolo L'inganno del cuore. Venite a scoprire cosa ne pensa la nostra Angela!

TITOLO: L'inganno del cuore


AUTORE: Ledra


EDITORE: Self publishing


SERIE: Bacigalupi #2


PREZZO: 2.99 ebook, 9.50 cartaceo



L’amore ha da sempre spaventato i fratelli Bacigalupi e Gordiano è il più restio ad aprire il suo cuore. Quando meno se lo aspetta, però, riceve una proposta che non può rifiutare: deve sedurre la figlia di un imprenditore in cambio della realizzazione di un sogno. Che sforzo potrà mai essere per uno come lui, abituato a usare le donne e a non legarsi mai, sposarne una per affari? Eppure Clelia è diversa. La maestra di Yoga, dai gusti nel vestire più orrendi che esistano, lo affascina e attrae come nessuna. Lei sorride e lui reagisce come uno sciocco, lei lo adula e lui si ritrova a gongolare. Qualcosa non sta andando come nei suoi piani e il sentimento bussa alla porta del suo cuore sterile ormai chiuso. A peggiorare la situazione c’è anche il coinvolgimento di suo padre, l’uomo più serio e lontano dall’emotività che lui abbia mai conosciuto, con la buffa zia di Clelia, Annelisa. Non gli rimane che una scelta, quella di scappare. Ma sarà abbastanza veloce per non farsi accalappiare da lei? Oppure è ormai troppo tardi?



Gordiano, fratello Bacigalupi, è uno dei più refrattari all’amore. Da sempre. Un giorno, però riceve una proposta allettante e che potrebbe aiutarlo a realizzare finalmente il suo sogno: un importante imprenditore decide di fare affari con lui proponendogli, appunto, di sposare sua figlia in cambio di un grandissimo salto in avanti per la sua carriera. All’inizio Gordiano è un po’ restio ma poi si convince. Del resto, corteggiare una donna non è un’impresa difficile per uno come lui che è abituato ad averne una diversa ogni giorno senza però creare mai legami sentimentali.

Clelia non è uguale a tutte le altre che lui ha conosciuto. È diversa caratterialmente, è diversa nel modo di vestire, di portare i capelli eppure, tutte queste caratteristiche incuriosiscono Gordiano che fino alla fine non ammette il suo cambiamento interiore nemmeno a se stesso.




Ho apprezzato molto di più questa storia rispetto alla prima che ho trovato invece troppo confusa e fuori tema dato che è concentrata sui Bacigalupi.

Mi è piaciuto come l’autrice ha impostato la nascita della storia tra i due protagonisti, un andarci con i piedi di piombo ma allo stesso tempo veloce perché la voglia di stare insieme di Gordiano e Clelia è timida ma palese. Bella anche la storia tra Lorenzo, capo di questa stramba famiglia, e Annelisa, entrambi con un forte desiderio di stare insieme ma al contempo anche impauriti. La “guarigione” dall’amore perduto di Lorenzo è molto delicata e finalmente anche lui trova una donna con la quale riesce, per la prima volta dopo tanto tempo e tanta sofferenza, a vedere il suo futuro.

Adoro il modo in cui l’autrice usa la terza persona per narrare. Questo è un punto positivissimo che ho trovato anche nel primo volume. La voce narrante esterna, a volte, dà la sensazione di freddezza, di non riuscire a entrare nelle emozioni e negli stati dei protagonisti. Qui non ho avuto questo problema, ho amato la narrazione così coinvolgente e anche divertente in alcuni passi. Complimenti ancora per questo.

Bellissima la copertina, ma se si potesse riscriverei tutti i nomi dei protagonisti!

4 stelline su 5
A presto,
Angela.

1 commento:

  1. Grazie Angela per questa splendida recensione :) Ledra

    RispondiElimina