giovedì 19 gennaio 2017

Recensione: Lo Scrigno di Sam di Rossella Gallotti


Buon pomeriggio lettori dello Scrigno. Oggi la nostra Erika vi parla dell'ultimo romanzo letto nel 2016, uno dei migliori dell'anno passato.
A lei la parola!


Un nuovo inizio: è questo ciò che ci sarà ad Atlanta per Alessia, ragazza Newyorkese di origini italiane. Con l’aiuto dell’agente
federale Samuel Walker e della sua squadra, può finalmente lasciarsi alle spalle il passato doloroso e pericoloso a cui è sopravvissuta.
Impossibile però, sarà dimenticare gli occhi color ghiaccio di Sam, che le hanno conquistato il cuore, spezzandoglielo ora che deve dirgli addio. Una nuova identità ed una nuova avventura lavorativa, come costumista sul set della nuova serie televisiva Hackers, faranno da contorno alla travolgente storia d’amore con Derek Monroe, il bellissimo e talentuoso attore protagonista. Un amore che porta con sé dei segreti ed Alessia non è la sola ad averne.
La vita di Alessia sembra finalmente serena ma i problemi, come sempre son dietro l’angolo.
La popolarità di Derek in forte ascesa ne è l’esempio: foto rubate di una vacanza, diventano di dominio pubblico ed Alessia è esposta di nuovo al pericolo. Il terribile passato che credeva di poter dimenticare di nuovo la cerca e risponde al nome di Tyler Dawson.
Sam sta per tornare: le ha promesso che la proteggerà sempre e non intende venir meno a quella promessa. Il cuore di Alessia ora è diviso fra i due uomini più importanti della sua vita; come potrà gestire questi sentimenti? Riuscirà Derek ad accantonare la bruciante gelosia in favore della sicurezza di Alessia? Riuscirà Sam a confermare ancora una volta la sua reputazione di agente cinico e freddo come il ghiaccio o si lascerà distrarre da Alessia e dai profondi sentimenti che prova da sempre per lei?
Romanticismo, passione ed amore si mescolano a momenti di azione e colpi di scena inaspettati, il tutto raccontato dal punto di vista dei protagonisti stessi che mettono a nudo i loro sentimenti, il loro
dolore le loro paure ed i loro segreti sperando di poter sopravvivere ad un passato che non riguarderà più soltanto Alessia.




Ultima recensione del 2016 e non si poteva che chiudere in bellezza.

Oggi vi presenterò “Lo scrigno di Sam”, il primo libro della scrittrice Rossella Gallotti.
Alessia è la protagonista di questa storia. Alessia è una ragazza molto semplice che come molte donne crede a quello che il suo uomo, innamorato, le dice, pur ritrovandosi spesso le sue mani pesanti addosso, accecate dalla gelosia per Sam. Fino a quando non si sente in pericolo, Alessia cerca di difendere e rimanere accanto a Tyler, ma ben presto si ritroverà vittima di questo amore malato. Scapperà e Sam, agente dell’FBI sotto copertura, le darà una mano a nascondersi.
Tyler non si arrenderà mai a rinunciare ad Alessia. Continuerà a cercarla, continuerà ad essere lei la ragione di vita che lo spingerà ad andare contro tutti e tutto, pur essendo un ricercato e un…

Ok vi sto raccontando anche troppo di questo libro. Dovete solo leggerlo per conoscere da soli tutta la storia.
Di solito quando ho a che fare con un libro molto “chiacchierato” cerco sempre di allontanarmi, di tenermi alla larga da qualcosa che tutti stanno leggendo, cercando di giudicare, o solo raccontare; varie sono le motivazioni, non voglio sentire opinioni che potrebbero influenzare il mio giudizio o semplicemente allontanarmi dalla massa “del momento”; caso ha voluto che capitasse tra le mie mani per la recensione e quindi… eccomi qui
Per il mio metro di giudizio credo che questo libro sia uno dei migliori letti nel 2016.

La nostra scrittrice si è cimentata in qualcosa di straordinario. Ha inserito TUTTO in questa storia: dalle emozioni d’amore, a quelle che si provano in amicizia; il colpo di scena; l’intrigo, ma non solo, si è spinta oltre, è stata minuziosa in ogni particolare, si è documentata moltissimo prima di scrivere e si nota da ogni dettaglio che viene descritto con una certa cura, sia paesaggistico che nelle “abitudini” americane, piuttosto che nel tipo di arma che usano gli agenti dell’FBI coinvolti, senza mai essere banale, né troppo scontata.
Entri nel corso degli eventi, coinvolgendoti a 360° in ogni personaggio. Riesci a vivere come in un film, perché il ritmo del libro è veloce, non hai modo di allontanarti dalla scena, dal personaggio, ed ognuno è coinvolto a modo suo per dare alla storia una sua caratteristica; in ogni pagina si legge questa caratteristica fondamentale, per far funzionare un buon libro.
Ogni personaggio contribuisce alla vicenda con la propria personalità, con il proprio bagaglio di vita che Rossella ha fatto uscire pagina dopo pagina per ogni figura che compone questa storia.L’alternare dei POV, particolare da 3 punti di vista, fondamentali, non ti fa perdere il filo della situazione, ma rende ancora più entusiasmante e coinvolgente la vicenda. I dialoghi anche li ho trovati sempre molto trascinanti, e mai ordinari e mediocri.
Insomma, Rossella per me le 5 stelle sono anche riduttive, hai fatto un lavoro egregio, lavorandoci poi così tanto tempo, ti sei spinta in una storia con delle caratteristiche uniche, che rende il tuo libro incomparabile ed esclusivo.
Consiglio di leggere questo libro per chi ha voglia di sognare, per chi ha voglia di non trovarsi la solita storia d’amore, per chi avesse solo il gusto di leggere qualcosa di veramente bello e nuovo.
Brava Rossella!

Alla prossima, Erika!





Nessun commento:

Posta un commento