venerdì 27 gennaio 2017

Recensione "Fallen - Lauren Kate"

Buon pomeriggio, gioie dello scrigno.
Quanti di voi sono andati o andranno a vedere Fallen al cinema?
In occasione dell'uscita del film eccovi la mia recensione sul romanzo di Lauren Kate, edito Rizzoli.
Buona lettura...




Basta un istante per sconvolgere un’esistenza. A cambiare quella di Lucinda, diciassette anni, è stato l’incidente in cui è morto un suo caro amico. E lei ha visto addensarsi di nuovo le ombre scure che la perseguitano da quando è bambina.
Guardata con sospetto dalla polizia e da chi la ritiene responsabile della morte dell’amico, Luce – così la chiamano tutti – è costretta a entrare in un istituto correzionale. Nessun contatto con il mondo esterno, telecamere di sorveglianza, ragazzi e ragazze dal passato oscuro e disturbato sono tutto ciò che trova alla scuola Sword & Cross.
E poi appare Daniel, e Luce d’un tratto non sa più cosa è vero e cosa non lo è: il cuore le dice di averlo già incontrato, ma nella sua mente si accendono solo rari lampi di ricordi troppo brevi per essere veri. Soltanto quando rischia di perderla, Daniel decide di uscire allo scoperto: i loro cuori si conoscono da sempre, da tutte le vite che Luce non ricorda ancora di aver vissuto.



Un giorno sei tranquilla a guardare la televisione e a un tratto mandano in onda il trailer di questo romanzo, inutile dirvi che mi ha colpita all’istante visto che ho provveduto subito ad acquistare e a leggere il primo libro della serie. E poi, ne parlavano tutti così bene. Chissà se è riuscito a soddisfare le mie aspettative… 

Luce Price, diciassette anni, per un brutto incidente si ritrova a frequentare la Sword & Cross: un istituto in cui si perde ogni contatto con il mondo esterno e ogni ragazzo è sorvegliato 24 ore su 24. La maggior parte di coloro che lo frequentano appaiono strani agli occhi della ragazza, tranne Cam (oh Cam…) che è sempre gentile nei suoi confronti e riesce sempre a rubarle un sorriso. Ma nonostante ciò, Luce, inspiegabilmente, sente un legame con Daniel che, al contrario del primo, è sempre molto scontroso con lei e fa di tutto per tenerla lontana. Eppure c’è qualcosa che la spinge sempre più verso di lui, come se non ne potesse fare proprio a meno. Solo nel momento in cui le cose iniziano a complicarsi verrà a conoscenza di un segreto, qualcosa che sconvolgerà a cambierà per sempre la sua esistenza. Tante verità verranno a galla e saprà che tutti quelli che la credevano pazza si sbagliavano, e anche di grosso.




Lo stile fluido dell’autrice e il modo in cui ha saputo narrare le vicende dei protagonisti ha fatto in modo che io potessi apprezzare questa storia. Una storia dove amore e fantasia si scontrano, dando vita a un qualcosa di davvero straordinario. Forse sono un po’ di parte quando si parla di romanzi del genere, perché amo i fantasy quando hanno anche quella vena di rosa; da lettrice di romanzi rosa che sono non poteva essere altrimenti. Seppur inizialmente possa sembrarvi il solito triangolo amoroso, vi assicuro che non è così… ma molto di più. A un certo punto inizierete a farvi tante domande; sul perché di alcune cose ecc… 
Ma la più importante sarà: Team Cam o Team Daniel? 
Eh sì, mie care, sarà davvero impossibile non fare gli occhi a cuoricino per uno dei due o, perché no, anche per entrambi. Per me è stato davvero difficile scegliere, ma leggendo qualche riga prima credo che avete già capito dove mi sono buttata alla fine. Fossi in voi non esiterei a catapultarmi in questa lettura, lo ammetto, io l’ho letto anche perché mi sono stati nominati loro due e la mia curiosità è salita alle stelle. 

Senza ombra di dubbio è un romanzo che si lascia leggere in pochi giorni, per chi non ha niente da fare anche in una sola giornata. Certo, sempre che riesca a prendervi nel modo giusto come è successo a me. Però nonostante ciò, ci sono alcune cose su cui avrei da ridire. La prima è che di scene che facciano pensare a un fantasy ce ne sono ben poche, e queste si vedranno solo verso i capitoli finali. La seconda invece, riguarda proprio questi ultimi… sapevo che prima o poi sarebbe arrivata uno “scontro finale” se così vogliamo chiamarlo, ma sono rimasta abbastanza delusa perché è stato descritto con il minimo indispensabile, concentrando tutta l’attenzione su un’altra vicenda. Certo, anche quella è stata di grande impatto, ma avrei preferito leggere qualche pagina su quella “lotta”. La quale avrebbe dato quel tocco in più che stavo cercando, ma niente. Ed è per questo che non sono riuscita a dargli il massimo del voto…


VOTO: 4 stelle su 5
Alla prossima, Arianna!

4 commenti:

  1. Eccezionale 😍🔝 Bella recensione Arianna 😊

    RispondiElimina
  2. La pensiamo praticamente allo stesso modo :) anche io ho fatto la recensione ieri e più o meno ho notato le stesse cose che hai scritto tu (anche se io gli ho dato 3 stelline) Sei la prima team Cam che incontro, immagino che allora leggerai Unforgiven..
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza ombra di dubbio lo leggerò *_*

      Elimina