venerdì 2 settembre 2016

Recensione: Scegli me di Valentina Ferraro


Buon pomeriggio lettori! Eccomi a parlarvi di un libro che ho letto questa estate e che mi ha piacevolmente sorpreso.






Caterina fa parte della Roma “bene”: guida una macchina da snob, frequenta l’università privata più prestigiosa della sua città, il suo ragazzo è un nobile ed è circondata da una realtà frivola che le calza a pennello. O almeno è quello che ha sempre pensato, finché il padre non la convince a trasferirsi a Orlando per frequentare il secondo anno di università alla UCF dove sarà costretta a fare i conti con la sua vera natura. La sua vita verrà stravolta in meno di 24 ore senza che abbia nemmeno il tempo di smaltire il jet-lag. Le basterà posare gli occhi sul bel vicino di casa per rimettere in discussione la sua vita troppo perfetta e già programmata. «Lui è proprio il tipo di ragazzo dal quale devi stare alla larga», l’ammonisce suo padre non appena scendono dal taxi. Già, perché Benjamin Carter ha tutta l’aria del ragazzaccio che fa fare cose stupide alle ragazze intelligenti. 
Tutti credono che sia abituato a ottenere quello che vuole: le donne gli cadono letteralmente ai piedi, è il miglior studente del suo corso, ha fondato e canta in un gruppo rock che sta diventando sempre più popolare a Orlando. Cosa potrebbe mai volere di più dalla vita? Eppure manca qualcosa. Manca qualcuno capace di fargli accettare che nella vita non è sempre per forza o tutto bianco o tutto nero, che gli tenga testa, che faccia cadere la maschera dietro la quale si nasconde da tutta la vita, perché è più facile così. E, a quanto pare, quel qualcuno ha due occhi gialli da gatta selvatica e un accento sexy da perdere la testa. Riuscirà a mettere da parte il suo carattere irruente per conquistare la bella straniera che lo tiene a debita distanza e che sembra essere caduta dal cielo proprio nel momento in cui aveva più bisogno di lei?





Reduce dalle vacanze estive finalmente posso dedicarmi alle recensioni. Ebbene sì, come al solito sono in ritardo ma come si suol dire meglio tardi che mai.
Sono qui a parlarvi di un libro letto in due giornate di fine Luglio, divorato a bordo piscina, sorseggiando un cocktail. Okay, era una Coca cola.
Valentina Ferraro è stata una rivelazione. La scrittura è attenta, lineare e semplice. Non è appesantita da termini che annoiano, ma ti tiene con il fiato sospeso.
Sì, la storia merita di essere letta. Ben, Cat e tutti i loro fantastici amici meritano un'opportunità. Scegli me, primo volume della serie Match, ha una trama articolata, sviluppa contemporaneamente diverse storie, parla di diversi personaggi, e l'autrice ha saputo districarsi egregiamente in questa fitta rete.
Non vi svelerò molto della trama, sapete che non è nel mio stile, ma vi posso dire che vi ritroverete catapultati, insieme a Caterina, ad Orlando. La ragazza abituata alla bella vita, a volte anche viziata, sta crescendo. Ha deciso di frequentare l'università in una terra a lei straniera, lasciare il padre, e condividere l'appartamento con ragazze che non conosce.
Tutto cambia, in meglio direi, quando dalla porta della sua nuova casa, vede entrare due ragazzi, rigorosamente a torso nudo, (non che a noi dispiaccia), e che cambieranno la sua vita.
È una storia che parla di cambiamenti, a volte difficile, a volte dettati dall'impulso. È una storia d'amore ma anche di scoperta. Scoperta del proprio io, della propria persona, di quello che si vuole dalla vita.
Caterina è un personaggio che ho odiato tantissimo, ma che ho anche amato. Vi ritroverete ad inveire contro di lei per i suoi atteggiamenti e a sorridere perché tutti, almeno una volta, abbiamo vissuto quella fase di grande indecisione.
Ben è un musicista, e questo dovrebbe bastare a farvi capire che è nella categoria dei ragazzi per cui stravedo, ma non è solo questo. Se all'apparenza può sembrare chiuso e taciturno, scoprirete poi che è solo una persona che ha sofferto, che ha vissuto un tradimento sulla propria pelle, e che non vuole ripeterlo. Ama Cat e fa di tutto per averla, a volte sbagliando, a volte esagerando, ma a me è piaciuto anche per questo estremismo che l'autrice gli ha affibbiato.
Farete il tifo per Cat e Ben fin dall'inizio, senza nemmeno rendervene conto.
Un punto in più va a Mark, fratello del nostro protagonista, e per cui sto chiedendo all'autrice una storia tutta sua.
L'unica cosa per cui ho storto un po' la bocca è stato il finale, o per meglio dire l'incipit del secondo capitolo. Non vi svelo di più, chi l'ha letto però può dirmi se sono l'unica ad aver avuto questa opinione. Per il resto... Leggete Scegli me, non ve ne pentirete!



VOTO: 4 STELLE SU 5

Nessun commento:

Posta un commento