sabato 2 luglio 2016

Recensione "La storia d'amore più bella del mondo - Massimo Incerpi"

Buonasera e buon weekend, gioie dello scrigno.
Oggi vi parlerò di un romanzo che, purtroppo, non ha fatto breccia nel mio cuore.
Buona lettura...

                                                 
   
Trama:

Azzurra ha diciannove anni, ha appena cominciato l’università e vive con la madre. Ragazza modello, ha sempre rigato dritto, seguendo i consigli degli adulti. Almeno finora. Ignorando tutti i pareri contrari, questa volta ha deciso di partecipare a un programma televisivo: La storia d’amore più bella del mondo. Il format prevede che un ragazzo sia corteggiato da più pretendenti e che alla fine ne scelga una da frequentare al di fuori degli studi. La prima serata in TV c’è Omar, un venticinquenne di Milano, bello e carismatico: Azzurra ne è rimasta affascinata la prima volta in cui lo ha visto. Ma le cose non vanno come si aspettava, infatti il ragazzo sembra non provare interesse per lei e apprezzare invece le altre corteggiatrici. Dopo la registrazione della puntata, però, Omar la sorprende, proponendole di trascorrere una giornata a Parigi insieme a lui. Azzurra accetta, ma proprio quando sta per lasciarsi andare, dal suo passato ricompare Tommy, il suo ex, e con lui i tradimenti e la sofferenza che ha subìto e non ancora dimenticato…  






                                                                       Recensione:

Ditemi un po’, quante di voi sono state attratte da questa copertina e dal titolo?

Io fin da quando vidi una segnalazione dell’uscita di questo romanzo. Quando mi è stato proposto di leggerlo in anteprima ero davvero felicissima di farlo, ora non più.

Eh già, non mi ha colpito molto. Se devo dirla tutte mi ha proprio delusa, pensavo chissà quale storia d’amore ci fosse all’interno e invece…

Okay, lo ammetto, forse è colpa mia perché non ho letto la trama e mi sono fatta trasportare dall’aspetto esteriore. Che poi questa copertina non c'entra proprio niente con la storia, ma vabbe’ siamo abituati a questo, no?

Questa è la storia di Azzurra, una ragazza di 19 anni che, dopo la grande delusione da parte dell’amore della sua vita, o almeno così credeva che fosse, decide di mettersi in gioco partecipando a un programma televisivo. Dove potrà conoscere Omar, colui che l’ha rapita fin da quando lo vide nel suo video di presentazione.

Omar è un ragazzo semplice che non ha mai conosciuto l’amore, e spera che grazia al programma potrà finalmente innamorarsi; conoscendo la ragazza che ha sempre sognato di avere al suo fianco.

La conoscenza tra i due non inizia proprio nel migliore dei modi, e certo, lei ingenua ed eterna indecisa, lui a volte dolce e premuroso, altre vi verrebbe voglia di prenderlo a schiaffi. Eppure lui è incuriosito da questa ragazza e decide di proseguire la loro conoscenza.

Ma proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, il passato di Azzurra ritorna con prepotenza nella sua vita. E quindi sarà messa di fronte a un bivio.

Il passato o il presente?

Finora non sembra male come romanzo, vero? Ma purtroppo questo è solo un assaggio e non potete farci di certo un’idea. Ma è anche vero che, diversamente da me, potrebbe piacervi davvero tanto. Alla fine si tratta di gusti.

Il motivo per cui non mi ha colpito così tanto non è neanche la storia in sé per sé, perché ognuno decide di scrivere quello che vuole. Ma il modo in cui è stato strutturato il tutto. Non vi ho trovato amore in tutta la questione, tutto gira intorno ad Azzurra e le sue paranoie, ed è anche molto ripetitivo. Molti discorsi e poche descrizioni degli eventi, confusione tra un capitolo e l’altro in cui si alternavano passato, presente e sogni.

In poche parole questo romanzo non mi ha lasciato nulla, speravo in un finale che mi avrebbe lasciata soddisfatta, ma non è arrivato neanche questo. Anzi, sono rimasta sconcertata. Spero almeno ci sia un seguito, giusto per dargli un senso.

VOTO: 2 stelle su 5

Alla prossima, Arianna!

Nessun commento:

Posta un commento