martedì 28 giugno 2016

Presentazione: Baci, sabbia e stelle - Estate 1982 di Marilena Boccola


Buongiorno lettori. Oggi vi presento il nuovo romanzo di Marilena Boccola che uscirà grazie alla HarperCollins.


Pronti a leggere qualche estratto?





Titolo: Baci, sabbia e stelle. 
Autrice: Marilena Boccola.
Genere: Romance contemporaneo. 
Editore: HarperCollins Italia, Collana eLit. 
Data di uscita 30 giugno 2016. 
Prezzo € 2,99 (eBook)

Sinossi:

1982 - 2016 

Le estati dell'adolescenza, quando è il cuore che guida le nostre azioni e la voglia di libertà ci rende spavaldi, sono indimenticabili per tutti. E poi... chi non ricorda o non ha mai sentito parlare di quell'estate del 1982, quando tutti si sono sentiti un po' CAMPIONI DEL MONDO? 

Proprio mentre l'Italia sta impazzendo per la vittoria in Spagna, Maddalena e Michele vivono la loro notte magica che li porta a trasgredire, per la prima volta, alle regole. Distesi sulla sabbia del lido, con la cortina di stelle a fare da contrappunto alla loro storia, si abbandonano alle emozioni, dimentichi di tutto e di tutti. E quando la realtà irrompe prepotentemente tra loro, è tardi anche per scambiarsi un indirizzo. 

Sono passati più di trent'anni, la nazionale di calcio deve affrontare una nuova sfida, ma quella notte di España '82 nessuno dei due l'ha mai scordata! 



Estratti: 


Quando scopro che lungo il percorso, stagliato sul mare scintillante al sole, c'è lui, il cuore mi balza in gola. Continuo a camminare a testa bassa, fingendo di non vederlo: sta spazzando via la sabbia dal vialetto, ma quando mi avvicino si interrompe, spostandosi di lato. Puntellato sul manico della scopa, mi fissa sornione lasciandomi passare. 

Lo saluto appena con un cenno del capo e tiro dritto impettita, trattenendo il fiato, il cuore che sembra voler saltar fuori dal petto. Tiro un profondo respiro, illudendomi che il pericolo sia passato, ma all'improvviso mi sento strappare il libro di mano. 

«Ehi! Cosa leggi?» mi domanda con insolenza, studiando la copertina del volume, mentre io cerco di riprendermelo. «Orgoglio e pregiudizio.» Mi guarda negli occhi e aggiunge, irriverente: «Roba forte, eh?» 

-

Finiamo di guardare la partita in silenzio, anche se mi è difficile ignorare la sua presenza dietro di me. Al secondo goal di Rossi, ci ritroviamo abbracciati, a saltare di gioia, come tutti gli altri lì al bar, ma la differenza è che io mi sento maledettamente consapevole della sua pelle appiccicata alla mia, del suo alito caldo sul collo che scivola su di me, come tiepida brezza marina, fino al ventre e più giù.

«Siamo in finale! Siamo in finale!» grida infine mio fratello, ancora più orgoglioso di chiamarsi Paolo, mentre noi ci sciogliamo imbarazzati, improvvisamente consci dell'eccessiva vicinanza.


-


Saltellando per togliermi i calzoncini, mi dirigo verso il mare, mentre lui mi insegue disseminando i suoi vestiti dietro di sé come i sassolini di Pollicino. Chissà se ritroveremo la strada per tornare indietro o se il futuro si è già spalancato davanti a noi e ormai non siamo altro che il pallido riflesso di quello che eravamo, proiezione di ciò che saremo. Insieme. Forse.


-


«Ehi, dove scappi?» Forte della nuova confidenza tra i nostri corpi, mi attira contro il suo petto giovane, le mani ardenti sui miei fianchi, gli occhi nei miei.

Prendendomi alla sprovvista, si china a baciarmi, ma stavolta non si tratta di un bacio tenero e casto come il primo; la sua bocca che schiude la mia ha dentro l'impellenza di altri baci e la smania di carezze ardite, tanto da spaventarmi un po' per la passione ancora sconosciuta che racchiude. Il desiderio che sento nelle sue mani è una freccia infuocata, scagliata verso terre finora inesplorate, che ora si sciolgono come lava.


Biografia:


Marilena Boccola è un'appassionata lettrice che scrive da sempre per il puro piacere di farlo. Laureatasi a Padova in Scienze Politiche, vive a Mantova con la sua famiglia e lavora presso una cooperativa sociale che gestisce servizi per persone disabili.

Fin da bambina ha tenuto un diario e negli anni ha scritto diversi racconti, tra cui alcuni per i suoi figli. Uno di essi, Il Ragno Luigi, vincitore del concorso letterario Racconti nella rete 2011, è stato pubblicato nell'omonima antologia edita da "Nottetempo".

Romantica e sognatrice, recentemente si è cimentata nella scrittura di romanzi rosa senza tralasciare un pizzico di erotismo. Prima di approdare felicemente ad HarperCollins, ha auto-pubblicato i romanzi Una casa per due, Abbracciami più forte e Una vita in più, oltre ad alcune novelle natalizie, riscuotendo apprezzamenti e recensioni favorevoli.

Positiva e solare, è convinta che la vita ricambi nello stesso modo chi le sorride.




In bocca al lupo da tutto lo Scrigno!


Nessun commento:

Posta un commento