giovedì 19 maggio 2016

Recensione: Io prima di te.

Buon pomeriggio, gioie dello scrigno. Oggi vi parlerò di un romanzo che ha commosso milioni di lettori, compresa me. Eh già, sto parlando proprio del famosissimo romanzo di Jojo Moyes.
Buona lettura.
                                                       


Trama:

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre. "Io prima di te" è la storia di un incontro. L'incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto il successo, la ricchezza e la felicità, e all'improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l'una all'altra a mettersi in gioco.









Recensione:

Era una vita che sentivo parlare di questo libro, di quanto fosse bello ed emozionante. Poi vidi anche il triler del film e, incuriosita da quest’ultimo e dai pareri dei lettori, decisi di acquistarlo. Anche perché a me piace leggere prima il libro e poi vedere il film.


Devo dire che è un romanzo che mi ha catturata fin dalla prime pagine, tutto questo grazie alla simpatia della protagonista, Louisa Clark. Lei è una di quelle ragazze diverse da tutte le altre, ma unica nella sua semplicità. Lou ha appena perso il suo lavoro ed essendo in cerca di un altro, uno qualsiasi, si ritrova a lavorare per Will Traynor. Un uomo affascinante di trentacinque anni, che per colpa di un incidente è stato destinato a vivere il resto della sua vita su una sedia a rotelle, per lui è difficile accettare una cosa del genere e ha perso ormai la voglia di vivere. I due sono persone completamente diverse, inizialmente non hanno un buon rapporto, ma man mano inizieranno a conoscersi sempre di più. Grazie a lui la vita di Lou cambierà radicalmente, tutte le sue convinzioni svaniranno . Will farà uscire tutto ciò di meraviglioso che c’è in lei. Ma anche lui subirà un cambiamento, è ritornato a sorridere dopo tanto tempo, ad uscire di casa e tante altre cose. Tutti sono convinti che grazie a Louisa Clark, Will ritornerà ad amare la vita. Tutti… compresa me. Fino a quando un terribile finale non mi ha fatto a pezzi.


Dopo tutto quello che avevo sentito su questo romanzo, sinceramente, mi aspettavo un finale del genere. Eppure ci ho sperato fino alla fine che qualcosa cambiasse. Quando mi dicevano di preparare i fazzolettini non pensavo che fosse davvero così devastante, eppure mi sono ritrovata a piangere come una bambina, come solo pochi romanzi sono capaci di fartelo fare.
C’è chi lo definisce un finale egoista, per me, invece, è tutt’altro che questo. E’ l’esatto opposto. Potrei scrivervi mille esempi sul perché di questo mio pensiero, ma sarebbe uno spoiler senza fine e non mi va di farlo.
So che la maggior parte dei lettori l’ha letto, ma so anche che c’è qualcuno che non l’ha fatto. Allora vi dico: leggetelo, perdetevi tra le pagine di questo romanzo che è riuscirà a farci capire tante cose. Perdetevi tra le pagine di questo romanzo devastante sì, ma anche incredibilmente bello. Tanto che non riuscirete più a dimenticarlo.






5 stelle su 5 per questo capolavoro.


Alla prossima, Arianna. <3

Nessun commento:

Posta un commento