Arianna legge... La serie Live di Elena Russiello

by - mercoledì, gennaio 20, 2016


Arianna Gallo si è convinta a leggere la serie Live (e ospitare la recensione sul mio stesso blog mi fa strano) e ora ve ne parla :)



Che cosa succede quando incontri l'amore e non pensi di meritarlo?
Che cosa bisogna fare quando nascondi un passato che ancora oggi fa male?
C'è un confine sottile tra la felicità e il rimorso, che rischia di compromettere tutto quello che duramente hai costruito.
Un libro che racconta la storia di una ragazza costretta a crescere troppo in fretta... Un libro che dà speranza, che ti fa credere nell'amore, nell'amicizia e in se stessi.
"Una storia d’amore delicata, un percorso per cambiare se stessi, in cui tradimenti, perdono e amore si intrecciano"

Recensione:

Elena è una ragazza molto determinata.
Ha un passato molto brusco alle spalle, difficile da dimenticare. Eppure, con l’aiuto dei suoi amici, è riuscita ad andare avanti affrontando la vita.
Ora intenzionata a viverla senza troppi problemi.
Per lei è dannatamente difficile riuscire a fidarsi di qualcuno, soprattutto se quel qualcuno inizia a farti provare sensazioni che non si facevano vive da tanto.
Una lettura molto piacevole quanto scorrevole.
L’ho mandata giù in pochissimo tempo, man mano che leggevo non vedevo l’ora di scoprire cosa sarebbe successo più avanti.
Non mi aspettavo per niente che la protagonista nascondesse qualcosa del genere, è riuscito a sorprendermi. E mi sono anche commossa scoprendo il tutto.
Oltre ad essere carino, insegna anche tanto.
Che nonostante tutto bisogna avere il coraggio di andare avanti, e non permettere mai a nessuno di sabotare la tua vita.
Mi dispiace solo il fatto che sia stato tutto troppo veloce, volendo l’autrice poteva renderlo più lungo, così da far crescere ancora di più la voglia di proseguire.

4 stelle su 5


Non è tutto oro quello che luccica e lui lo sa bene.
Roma-New York New York- Roma.
Dopo tre anni di lontananza Riccardo torna a casa. Una famiglia da gestire, una sorella da aiutare, amici veri su cui contare sempre e LEI...
Dall'autrice di "Ricomincio da me" il secondo libro della serie "Live".
Conoscerete il punto di vista del protagonista maschile, con scene completamente inedite!

Recensione:
Dopo un bel po’ di tempo ho ripreso questa serie, con la quale mi ero fermata al primo e non avevo più ripreso. Sia chiaro, non perché non mi sia piaciuto, ma altre letture avevano la precedenza.
Quando ho iniziato a leggere questo secondo volume, considerando che si narra la stessa storia dal punto di vista del ragazzo, temevo in un copia e incolla continuo. Insomma, pensavo sarebbero cambiati solo i pensieri, invece mi sono ritrovata a leggere un romanzo che mi ha preso addirittura più del primo. Quello precedente, seppur molto carino, non mi aveva emozionato tanto, mentre questo è stato una vera sorpresa. I miei timori sono stati messi a tacere, nonostante il succo della storia sia quello, tutto il resto del contenuto è stato molto diverso. L’autrice è stata molto brava a non limitarsi a farmi scoprire solo i suoi pensieri, creando un nuovo romanzo in cui si parla di ciò che ha vissuto Riccardo: il protagonista, e sapere di lui era la cosa che più mi incuriosiva. Avevo già apprezzato quest’ultimo in precedenza, ma adesso posso dire di amarlo. La sua vita era già difficile fin da quando era solo un ragazzino, la voglia di scoprire tutto su di lui mi ha indotta a leggere fino a quando non mi sono sentita soddisfatta, fino a quando sono state date tutte le risposte alle mie domande.
Poi io adoro i romanzi in cui a narrare è il ragazzo, riescono addirittura ad emozionarmi maggiormente. Sì, perché è bello conoscere i loro sentimenti e i pensieri di un ragazzo innamorato. Quelli di Riccardo sono stati davvero dolcissimi.
Posso dire con certezza che questo romanzo mi ha aiutata a capire cose che nel primo mi avevano lasciata un po’ perplessa. Elena Russiello ha fatto un buon lavoro lasciando me e qualche altra lettrice in uno stato del genere, da far sì che leggessimo anche il seguito.
Una lettura piacevolissima, i capitoli si susseguivano come se niente fosse.
E quando succede questo, significa che mi sono immersa nella lettura giusta.

4 stelle su 5



Ha deciso di indossare la maschera di ragazzo “maledetto” che tutto vuole e tutto ottiene, con una facilità che fa invidia al mondo. Quando il suo personale miracolo bussa alla porta, vecchi e nuovi sentimenti vengono a galla e lo costringono a fare i conti con il passato e il presente.

Lei in meno di un anno ha capito cosa vuole, almeno crede. Un incontro che non doveva ripetersi mai più, mescola le carte in tavola. La partita è ancora da giocare e l'amore è ancora da vivere, questa volta per davvero.

Terzo capitolo della saga “Live”, un romanzo che, attraverso Sara e Tommaso, racconta che alla fine tutto è possibile.

Recensione:
Eccomi arrivata al terzo capitolo della “serie live”, dove a farmi sognare sono stati i migliori amici di Elena e Riccardo. Forse l’ho già detto con quello precedente, ma questo mi ha emozionata ancora più degli altri, davvero. Però ci tengo a precisare una cosa, se mi ha colpito così tanto è stato solo grazie a Tommaso, Sara non l’ho sopportata molto, non riuscivo a capire il suo comportamento più che altro.
Sì, anche il suo passato non è dei migliori e si nota fin da subito che è innamoratissima di Tommaso, però non sopportavo il fatto che si buttava tra le sue braccia dopo che aveva fatto lo stronzo. Nonostante lo adori, avrei preferito che si sarebbe fatta più desiderare da lui, invece è successo l’esatto contrario. Per dirla tutta, il personaggio femminile non mi ha colpita molto. Non posso dire lo stesso di quello maschile, sarò ripetitiva, ma è impossibile non amarlo, soprattutto dopo aver letto la sua storia. Leggere il suo passato è stato un colpo al cuore continuo, il bisogno di sapere sempre di più sul suo conto mi ha tenuta incollata alle pagine. Più andavo avanti e più lo amavo.
Inizialmente, sembra il classico idiota, che ha avuto una delusione d’amore e vuole farla pagare a tutto il genere femminile, ma dietro tutta questa stronzaggine c’è una cosa molto più dolorosa di una delusione d’amore. Non ci sperate, non vi dirò di cosa si tratta. Dico solo che ha dovuto superare un grande dolore, da lì sono riuscita a decifrare il suo carattere per niente normale.
Da lì, è nato il mio amore per lui.
E’ stato un romanzo dolcissimo e colmo di colpi di scena. Con questi due pazzi ho riso, mi sono emozionata e addirittura ho pianto. Già, l’ultimo capitolo è stato la ciliegina sulla torta, il quale mi ha reso impossibile trattenere le lacrime.
Presto vi parlerò anche dell’ultimo volume.

5 stelle su 5


Il lieto fine può esistere per tutti?
Un matrimonio, un ritorno inaspettato, una crisi e molto altro sono le prove che Elena e Riccardo dovranno riuscire a superare.
Perché per l'amore vero bisogna credere, combattere ma soprattutto fidarsi.


Recensione:
Puoi dire di conoscere davvero una persona quando conosci il suo lato più oscuro, i suoi segreti più inconfessabili.
Solo allora potrai dire: Stai Con Me.
Eh già, sono proprio arrivata alla fine della serie e, come previsto, sento la mancanza di tutti loro. Coloro che mi hanno tenuto compagnia per qualche settimana, e che mi hanno fatto emozionare con le loro vicende. Vivere la convivenza con Elena e Riccardo è stata una cosa favolosa, scoprire altri nuovi lati dei loro caratteri è stato sensazionale.
Se dovessi scegliere la mia preferita tra le due protagoniste dell’intera serie sceglierei, senza ombra di dubbio, Elena. E’ una ragazza molto forte, una combattente nata. Ho apprezzato di lei il fatto che, nonostante tutto l’amore che prova per Riccardo, non si lascia fregare, ma soprattutto, non lascia a nessuno calpestare il suo orgoglio.
Cosa strana ma vera, in questo volume ho leggermente odiato Riccardo, colui che mi aveva rapito il cuore nei volumi successivi, mi ha delusa un tantino. Ho odiato che, dopo tanto tempo, nonostante abbia detto ad Elena di amarla più di ogni altra cosa, ancora non le aveva detto il suo segreto. Sì, poi l’ha fatto, ma solo per paura che avesse potuto dirglielo qualcun altro. Però devo ammetterlo dai, le pagine scorrevano e anche io sono riuscita a perdonargli, in parte, questa cosa.
Per quanto riguarda tutto il resto non ho niente da ridire. Negli ultimi due volumi si riesce a scorgere la crescita dell’autrice nel mondo della scrittura. Se si mette tutto al confronto, all’inizio il suo stile era molto acerbo, man mano le cose si sono evolute. Le descrizioni sono molte più dettagliare, tanto da rapirti completamente. La voglia di crescere e di farsi conoscere dell’autrice non è passata inosservata ai miei occhi, credo che questo sia merito anche della fiducia che ogni lettore ha riposto in lei.
Questo romanzo è stato il finale perfetto per concludere la serie.
Colgo anche l’occasione di ringraziare, ancora, Elena Russiello, per la piacevolissima sorpresa dei capitoli finali. Sono andata completamente in estasi quando l’ho visto, tanto da farmi venir voglia di poter leggere ancora di quei due. Ma ahimé, la serie è davvero conclusa. Chissà, magari deciderà di sorprenderci. Io non smetto di sperarci.
Ps: Amo i tatuaggi di Riccardo dedicati alla propria donna. Pochi sono gli uomini che fanno delle scelte così azzardate.


5 stelle su 5

You May Also Like

0 commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.