venerdì 25 settembre 2015

Arianna legge... I cento colori del blu di Amy Harmon



Buongiorno lettori e finalmente è arrivato il Venerdì. Vi lascio una mia nuova recensione, siete d'accordo con me?





Trama:

Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle: indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le sue emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere…





Recensione: 

Spesso un libro ci colpisce dalla copertina, e ci lasciamo influenzare molto facilmente. Quante volte ci capita di acquistarlo solo per poi ritrovarci delusi dal suo contenuto? Molte volte, direi. Fortunatamente, non è il caso di questo libro. La copertina è favolosa, ma il contenuto lo è ancora di più. Desideravo leggerlo fin da quando scoprii la sua esistenza, non so, era come un richiamo. Ogni tanto io e alcune mie amiche facciamo delle letture di gruppo, ed ecco, che mi viene in mente di proporre questo. Tutte sono d’accordo e ci immergiamo in questa lettura. Dopo solo i primi tre capitoli, impazzimmo tutte. Volevamo proseguire, ma ci eravamo imposto di leggere solo due capitoli al giorno. Consiglio? Non proponetelo come lettura di gruppo. Questo è uno di quei libri che quando inizi lo devi pure finire, così, in un solo giorno. Non perché sia una regola, ma perché lo vuole proprio il lettore. Ti rapisce così tanto che durante la giornata ti chiedi cosa possa succedere, se ci saranno dei miglioramenti… Almeno a me è successo proprio questo. Ho iniziato ad affrontare gli ostacoli che si presentavano alla protagonista insieme a lei, ho iniziato a sorridere, piangere e addirittura deprimermi, come se fossi io a vivere la sua vita. Blue è una ragazza con un coraggio pazzesco, non credo di averne neanche un minimo del suo. Poi, c’è Wilson il professore della ragazza, quel tipo di uomo che, ahimé, esiste solo nei libri. Mi sono ritrovata a fare gli occhi a cuoricino per lui, fin da quando viene nominato. Dolce, premuroso, protettivo e… bello, bello, bello. Un professore come lui e mi ritrovavo con zero assenze a scuola. Ci sono tanti altri personaggi, descritti alla perfezione. Ognuno di loro mi è entrato nel cuore, tutti hanno una parte importante nella storia. Mi mancano già da morire. Purtroppo, ho letto questo libro in formato ebook, ma credo proprio che molto presto andrò in libreria a prenderlo. Devo averlo assolutamente in casa. Non per la copertina, ma per tutto ciò che mi ha lasciato durante la lettura. Una storia diversa dal solito, divertente e che ti lascia intense emozioni. E poi, già so che mi verrà voglia di rileggerlo prima o poi. Quindi, sarà mio. A chi consiglio questo libro? A tutti. Perché non è solo una lettura e basta, ma insegna davvero tante cose. I miei complimenti all'autrice, è un capolavoro. Se potessi, arriverei a dargli molto più di cinque stelle. Merita tantissimo.

- Arianna 

VOTO 5 STELLE SU 5

1 commento: