mercoledì 13 maggio 2015

Recensione "Incontri in maschera" di Monica Schianchi




Buon Mercoledì appassionati. Iniziamo subito
la giornata con una bella recensione
Sto parlando di Incontri in maschera.
Pronti??


Trama:
Torino 2030.
"Incontri in maschera" è uno dei migliori punti di ritrovo per tutti coloro che abbiano voglia di incontri sensuali nella massima sicurezza e discrezione.
Per Altea, professoressa universitaria, è l'occasione ideale per liberare i propri istinti senza avviare una relazione sentimentale. La vita l'ha scottata troppe volte perché lei abbia voglia di esporre di nuovo il suo cuore.
Forse, però, un incontro che non aveva previsto le farà cambiare idea.
Forse il suo cuore è pronto ad aprirsi di nuovo.





Link: http://www.amazon.it/Incontri-maschera-Monica-Schianchi-ebook/dp/B00X6MH2DW/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1431503872&sr=8-1&keywords=incontri+in+maschera


Recensione:

“Così pensierosa, in un posto in cui il pensiero andrebbe messo da parte.”

Incontri in maschera è un libro che mi ha colpito. Mi ha colpito come l'autrice sia riuscita a scrivere un genere diverso dal primo così bene. Mi hanno colpito i temi trattati, come l'omosessualità e il ruolo della donna e mi ha colpito la scelta dell'ambientazione.
Siamo nel 2030, a Torino e Altea è una giovane donna che lavora come docente all'Università.
Una sera, nel locale che frequenta, Incontri in maschera, conosce un uomo e inizia con lui una relazione di sesso.
L'autrice descrive questi incontri non cadendo mai nel volgare ma dandogli quel tocco di erotico che leggo molto volentieri.


“Io ti dico il mio nome se tu tu mi dici il tuo”
“E perché mai?”
“Perché non lo hai mai detto a nessuno.”
“E perché dovrei dirlo a te?”
“Perché sono la prima persona a cui lo chiedi.”



Quasi contemporaneamente a l'incontro con quest'uomo, K, Altea incontra anche Federico. Sarà proprio questo incontro a cambiare le carte in tavola e a cambiare la protagonista. Mentre leggi questo libro, da donna, non puoi non sentirti vicina ad Altea, non tanto per il suo passato, ma per come si rapporta e come lotta per far rispettare il suo “potere” di Donna.
Federico è un personaggio forte, passionale ma al tempo stesso molto dolce. Mi sarebbe piaciuto leggere di più su di lui.


“Te lo devo chiedere: te la senti di iniziare a stare insieme a me?”
“Si.”

Il mio giudizio non può che essere positivo, la scrittura è scorrevole e mai ripetitiva. Nell'insieme ho apprezzato molto di più le scene di “vita normale” a quelle descritte nel locale e ne avrei volute leggere ancora di più, magari proprio sull'evolversi della storia di Altea e Federico.
Sono un'inguaribile romantica e proprio per questo vi lascio con questa frase, che in fin dei conti vuol essere proprio un augurio. Io almeno la interpreto così :)


Fai in modo di essere sempre felice.







Rinnovo i miei complimenti a Monica e vi aspetto alla prossima!


Nessun commento:

Posta un commento