giovedì 30 aprile 2015

Sette autrici in sette giorni: Lucia Potacqui

TITOLO LIBRO: Calista Battaglia ... tutta colpa del rock

Editore: Self-publishing
Genere: Romance contemporaneo
Breve biografia

Sono nata e cresciuta nelle Marche e “Calista Battaglia … tutta colpa del rock” è il mio primo romanzo.
Ho conseguito il diploma per i Servizi Commerciali e Turistici, ma lavoro nell'ambito calzaturiero. Mi diverto a recensire ristoranti, hotel e località turistiche che visito. Mi piace moltissimo leggere e divoro romance, thriller, romanzi storici, autori e autrici contemporanee. Faccio anche scorpacciate di film e sono un'appassionata di musica. Adoro tutto quello che permette alla mia mente di viaggiare con la fantasia.
Ho sempre letto e accumulato libri cartacei, fino a quando mio marito mi ha regalato un e-book reader ed ho conosciuto un nuovo mondo. Ho scoperto diverse autrici self e mi è venuta voglia di provare. E' iniziata quasi come uno scherzo, ma più l'idea prendeva forma nella mia testa, più immaginavo la storia che volevo scrivere. Così ho iniziato e in poco tempo è diventata una sorta di dipendenza! Più scrivevo, più le idee si moltiplicavano nella mia testa. Mi sono immersa in una dimensione nuova ed ho vissuto un’esperienza intensa, costruttiva ed esplorativa. Per questo motivo ho deciso di continuare. Ho inviato un racconto ad un piccolo concorso e ne sto valutando altri. Inoltre ho iniziato a buttare giù il prossimo romanzo.
Scrivo perché voglio esprimere le mie idee, perché voglio far sognare ed emozionare le altre persone e perché mi fa stare bene.


Il mio romanzo racconta una storia di rinascita personale e sentimentale. Calista è una donna che nasconde i fantasmi del passato perché l'hanno ferita profondamente. Le uniche cose a cui dà importanza sono il lavoro e la musica.
E' proprio grazie alla musica che incontra un uomo dal quale suo malgrado rimane colpita. Non si lascerà coinvolgere facilmente, ma pian piano i sentimenti torneranno a riempire la sua vita. Così la sua nuova storia d'amore crescerà parallelamente al suo progetto di ricreare una nuova band rock. Ci saranno però degli imprevisti e il passato che tornerà a chiedere il conto. Ed infine c'è la musica rock che è il filo conduttore di questa storia e la accompagna in tutti i capitoli.

Estratti:

(…) “E’ primavera, la mia stagione preferita, anche in questo angolo di mondo. L’aria è diversa e il cielo ha colori più vivi. Basta entrare a Central Park per ritrovarsi nella pace della natura che sboccia a nuova vita. E’ questo che amo di questo posto, la frenesia della vita tra palazzi e turisti mista alla possibilità di ritrovarsi nella pace del verde più assoluto.
Mi siedo per controllare le e-mail sul computer e l’occhio cade come sempre sulla foto sopra la scrivania. La mia vita precedente non aveva nulla a che vedere con questa. A volte mi sembra che non ci sia mai stata. Immagino di essere nata qui, in questi posti a cui appartengo molto di più di quelli da cui provengo.
Ma no, c’è stata, eccome. Me lo ricordano le canzoni che ascolto in ogni momento che prendo per me. Forse è per questo che amo questo lavoro. Perché mi permette di non dimenticare ... e allo stesso tempo di guardare avanti.” (…)

(…) “Il giro in moto è breve perché la MR Records è molto vicina a dove abito, ma la sensazione che provo stretta a lui è sempre degna di nota. Forse sono anche un po’ agitata per l'invito azzardato. Sono sicura di potermi controllare? Spero di sì, ho proprio voglia di stare un po’ con lui e di dimostrargli che non sono completamente pazza. So che dovrei lasciarlo stare, ma proprio non ci riesco.” (…)

(…) “Quando rimango sola il mio cuore è in tumulto. Sembro un'adolescente alle prese con la prima cotta. Ho trentacinque anni diamine! Un'altra donna con un po’ di sale in zucca al posto mio non si sarebbe limitata a dargli solo un bacino sulla guancia. Chi si lascerebbe sfuggire una serata così perfetta con un uomo così bello e dolce?!
Io, perché io ho già perso tutto e non posso permettermi il lusso che accada di nuovo. Solo che sono già troppo presa da lui, e non avrei mai immaginato che potesse accadermi.” (…)

Colonna sonora libro (alcune canzoni):

1 commento:

  1. Bellissima presentazione! Mi piace tantissimo! Grazie Elisa ed Elena!

    RispondiElimina