venerdì 16 giugno 2017

Recensione ''Fracture'' di Barbara Bolzan

Piccolo scrigno,
ecco a voi la recensione del primo romanzo della serie Rya di Barbara Bolzan dal titolo Fracture.



TITOLO: Fracture

AUTORE: Barbara Bolzan

SERIE: Rya volume 1

EDITORE: Delrai Edizioni

GENERE: Distopico

La saga di Rya sarà così composta:

Fracture – online
Sacrifice – online
Deception – 20 settembre 2017
Awaken – 15 gennaio 2018

Fino a quel momento, non interessavo a nessuno, non contavo granché. Improvvisamente, poi, sono diventata un bene inestimabile, la pedina da muovere con oculatezza sulla scacchiera.
Tutto poteva accadere, per me. Il futuro mi si presentava roseo. E roseo è stato veramente.
Fino a una certa notte.

All’inizio di tutto, c’è un uomo. C’è sempre un uomo: Nemi. Lui che è il capo di un villaggio in lotta contro l’impero, lui che la salva mentre è ferita sulla riva di un fiume. Rya si risveglia a Mejixana e impara a vivere una nuova realtà, così diversa da quella a cui è abituata. La gente sembra accoglierla con benevolenza, mentre lei nasconde un segreto che potrebbe mettere tutti in grave pericolo, compreso il ribelle che la tratta in maniera sprezzante e non si fida della nuova arrivata. Tra loro c’è una lotta in corso di muti rimproveri e niente è davvero come sembra: la frattura tra presente e passato rischia di confondere i sentimenti della giovane.

La storia di una ragazza che combatte per diventare donna e conquistare il diritto di poter amare in un romanzo che vi terrà incollati alle pagine per il susseguirsi dei colpi di scena con cui l’autrice riesce a pennellare il carattere dei suoi personaggi. Benvenuti nel mondo di Temarin, benvenuti nel cuore di Rya.


Piccola e indifesa, attende che il fiume con la sua impestositá la porti via, la porti lontano. Ma dagli arbusti della foresta arriva Nemi, il capo dei ribelli che nota quella piccola luce in mezzo alla tempesta.

Majixana, la terra di nessuno, la terra senza un sovrano, la terra del popolo dei ribelli. È lì che Nemi porta la ragazza per essere curata ed è sempre qui che scopre il suo medaglione con il simbolo della città di Idetrhia.

Chi è Rya? Cosa faceva sola sulla sponda del fiume?! Perché aveva con sé quel medaglione?!
Tutte domande a cui Nemi cerca di dare risposta senza molta collaborazione da parte di Rya.
Rya ha perso la sua adorata sorella, Alsisia, che per lei era un punto di riferimento, l'esempio puro e lampante dell'amore.

Rya ci descrive la vita prima della sua fuga, una vita piena di frivolezze e molto agiata. Conosciamo una Rya diversa da quella che adesso vive tra i ribelli. Abbiamo costantemente presente e passato messi in contrapposizione e questo ci aiuta ad avere una visione a 360°. I segreti che nasconde Rya potrebbero essere la libertà che Nemi vuole per i suoi uomini.
Ma quanto costerà questa libertà?




Un viaggio insieme li porterà a conoscersi in profondità, le carte vengono mescolate e i sentimenti messi in gioco. Eppure, è più importante l'amore o la libertà di un popolo?

Rya è una ragazza che matura durante la storia e Nemi sarà una delle cause di questo cambiamento che avviene in lei. Inizia a essere consapevole delle sue scelte, a decidere senza il fedele aiuto della sua famiglia.
Nemi è un uomo che dona tutto se stesso al suo popolo, si fa amare e per lui la fiducia è una delle cose più importanti. Lui è l'uomo sui cui al momento la nostra protagonista può contare, una persona vera. Non si racconta del tutto, rimane con un alone misterioso per tutto il romanzo. Mi auguro che il suo personaggio venga allo scoperto nei prossimi libri perché sicuramente ci riserverà piacevoli sorprese.

Ma il passato torna sempre, la realtà piomba prepotentemente nella loro vita e Rya si deve ricordare a chi deve la sua lealtà. Non può sfuggire al destino che le spetta.

L'autrice ha saputo creare un mondo da cui si viene catturati e ci si innamora. Un mondo in cui l'amore, la fedeltà, la verità hanno un potere immenso. Non vi resta che leggere questo romanzo, se non lo avete fatto. Entrate nel mondo di Nemi e Rya per un viaggio sensazionale.
Non mi resta che leggere i seguiti per farmi un'idea ancora più precisa e dettagliata che scoprirete nella prossima recensione.
Complimenti anche alla Delrai Edizioni che pubblica sempre autori bravissimi!

4 stelle su 5

A presto,
la vostra Alexia.


2 commenti: